Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

martedì 25 ottobre 2011
Un piccolo sacrificio oggi, un piccolo sacrificio domani... pensate se il Vostro datore di lavoro un giorno vi chiedesse di intrattervi sul posto di lavoro 2 ore in più, ogni giorno, senza pagarvi: sostenendo che se non accettate tale condizione, è costretto a chiudere e licenziarvi. Sareste sicuramente molto, molto seccati (tuttavia se non avete alternative lavorative e volete continuare a mangiare, sareste costretti ad accettare). mentre invece se vi chiedesse di intrattenervi 20 minuti, lo accettereste con maggiore leggerezza: si tratta di un sacrificio accettabile. Se non fosse che dopo 2 mesi, vi impone - altrimenti è costretto a chiudere - di restare per ulteriori 20 minuti, e così via fino al raggiungimento delle 2 ore.

Anziché chiederti 100 euro subito, te ne chiedono 20, poi altri 20, poi altri 20.... e alla fine ti hanno preso 100 Euro.  in pratica non cambia niente, ma fa meno "rumore"...

Francesca T. - collaboratrice di nocensura.com



Condividi su Facebook

2 commenti:

Enzo Trentin ha detto...

Noam Chomsky, filosofo e teorico della comunicazione statunitense. Professore emerito di linguistica al Massachusetts Institute of Technology, riconosciuto come il fondatore della grammatica generativo-trasformazionale, spesso indicata come il più rilevante contributo alla linguistica teorica del XX secolo, ha codificato le 10 regole della manipolazione mediatica. Basterà qualche semplice riflessione, ed il lettore si renderà conto di quanto il potere politico le applichi anche nel nostro paese:

3 – La strategia della gradualità. Per far accettare una misura inaccettabile, basta applicarla gradualmente, col contagocce, per un po’ di anni consecutivi. Questo è il modo in cui condizioni socioeconomiche radicalmente nuove (neoliberismo) furono imposte negli anni ‘80 e ‘90: uno Stato al minimo, privatizzazioni, precarietà, flessibilità, disoccupazione di massa, salari che non garantivano più redditi dignitosi, tanti cambiamenti che avrebbero provocato una rivoluzione se fossero stati applicati in una sola volta.

*Dioniso*777* ha detto...

Certo, il palo nel c..o lo mettono pian piano con la vasellina, ma il senso non cambia. Oltre alle ore gratis di lavoro siamo oramai da tempo agli stage di minimo 3 mesi, forse anche 6 mesi di lavoro gratis. Piuttosto faccio il barbone!

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi