Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura


Servono 1.000.000 di firme per mettere renzi e soci con le spalle al muro, con una legge di iniziativa popolare. Il comitato promotore ha raccolto 850.000 firme, tra web e dal vivo, i media non ne parlano e non ne parleranno, per evitare imbarazzi a Renzi, che sarebbe in difficoltà a dire NO alla cancellazione del vitalizio a corrotti, mafiosi e affini... vogliamo continuare a dire "tanto non cambia niente" - "tanto non serve a niente" o ci iniziamo a muovere per ottenere ciò che esigiamo? Una semplice firma conta più di quanto sembra. Grazie ai referendum non ci hanno imposto il nucleare, anche se c'è da dire che quello sull'acqua è stato disatteso... e più ne disattenderanno, più la gente aprirà gli occhi... calano i consensi e convincere la gente è sempre più difficile per loro... FIRMATE!!!
domenica 9 ottobre 2011

DonnaLe più colpite: 30enni single con una vita sessuale intensa
Quattro milioni di italiane sono vittime di malattie a trasmissione sessuale. Il risultato è stato presentato in occasione del X Congresso Nazionale della Società di Malattie Infettive e Tropicali, terminato l'8 ottobre, all'Arsenale Porto della Maddalena.
Tra le più colpite, vi sono le trentenni single e con una vita sessuale intensa. È proprio l'eccessivo numero di partner, almeno due in sei mesi, a renderle maggiormente a rischio di contrarre infezioni da Clamidia, Trichomonas e altri germi.
In molti casi queste donne, inconsapevoli dei rischi che corrono praticando sesso non protetto e non curando nel modo dovuto la malattia sessuale, vanno incontro a problemi di fertilità perdendo la possibilità di avere dei figli.
I dati raccolti hanno portato a questi risultati: il 65 % delle donne che hanno avuto una diagnosi di infezione a trasmissione sessuale si è sottoposto anche al test per l'Hiv; il 5 per cento è risultato positivo. In un caso su tre però, la donna ha scoperto di essere sieropositiva in questo frangente, senza averlo mai sospettato in precedenza.


Nota: l'articolo definisce come "vita sessuale intensa" e fattore di rischio elevato, parlando di "due diversi patner in sei mesi"... che non sono moltissimi, rispetto a quanti ne hanno alcune persone che vanno abitualmente in discoteca, e cambiano patner con la stessa frequenza degli abiti da sera.
L'articolo parla delle donne, poiché sono maggiormente sottoposte al rischio di malattie a trasmissione sessuale: anche gli uomini ovviamente non sono "esentati" dal rischio di contrarle, tuttavia molte patologie, come le infezioni batteriche, si sviluppano più difficilmente sull'organo maschile, in quanto "esterno": la vagina, calda e umida, è l'ambiente ideale per far proliferare i batteri. 



Condividi su Facebook

1 commenti:

Enrico ha detto...

Cuba,fetente e contagioso bordello del mondo esporta inganno,miseria,fame e sifilide.Livorno,Toscana in aumento esponenziale le malattie veneree nel lupanare castrista labronico il sesso non protetto e praticato alla luce del sole.Molti i casi dove giudici corrotti e poliziotti pure gestiscono assieme al sindaco la prostituzione e lo spaccio di cocaina

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi