Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

sabato 10 settembre 2011
Gaetano Di Chiara, sindaco di Villabate, nella delibera di giunta per l’intitolazione di alcune nuove strade in città si dice sicuro del fatto che esistano due personaggi «meritevoli di essere menzionati nella toponomastica cittadina». I due personaggi sarebbero: Manfred von Richthofen, «il leggendario barone rosso, talento puro dell’aviazione tedesca» ed Erwin Rommel, «generale tedesco conosciuto anche con il soprannome «la volpe del deserto», il quale morì suicida per via dei sospetti che incombevano su di lui, visto che era connesso con i cospiratori nel complotto ai danni di Hitler. Il sindaco, che durante gli anni della giovinezza ha militato nel partito giovanile di Alleanza nazionale, ha spiegato che Rommel non viene ricordato come uno dei gerarchi nazisti, al contrario tra quelli che cercarono in tutti i modi di ostacolare il Fuhrer. E’ stata pubblicata sabato all’albo pretorio la delibera per l’intitolazione delle nuove strade e così si è sentito in dovere di commentare il consigliere comunale Antonino Retaggio, che ormai sono anni che cerca di far dedicare una strada al soldato eroe di Villabate: «Il Comune ha dimenticato Giovanni Militello, fu catturato sul fronte russo e deportato nel campo di concentramento di Altengrabow. Il Consiglio e poi anche la giunta avevano dato parere favorevole per intitolargli una strada.
Ma la pratica si è persa». Qualche tempo dopo, Retaggio ci aveva riprovato, avanzando la richiesta di far intitolare qualcosa amche a Peppino Impastato e disse così: «Sarebbe stato un modo per riscattare la nostra cittadina, tristemente famosa per gli scioglimenti del Consiglio comunale per mafia». Tuttavia la proposta non venne nemmeno esaminata.


fonte





Condividi su Facebook

2 commenti:

capitanoinmare ha detto...

il background del testo rende illeggibile l'articolo e quindi non condivisibile

Anonimo ha detto...

cioè e vero che hanno sbagliato a non intitolare la strada al grandissimo eroe Peppino Impastato, però tu non puoi criticare un grande eroe come Rommel, perché tu lo descrivi alla pari degli altri gerarchi nazisti, se hai letto un minimo di storia su di lui sai che stai sbagliando altrimenti informati su di lui.
cordiali saluti andrea cristiano

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi