*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

mercoledì 21 settembre 2011

Scoperto un metodo per cancellare i brutti ricordi dal cervello


Scovato metodo per cancellare i brutti ricordi
Spesso, eventi traumatici possono solcare la nostra memoria in modo indelebile, molte volte condizionando il nostro viver quotidiano. Tuttavia, pare la ricerca stia progredendo in tal senso, fornendoci degli strumenti che forse un giorno ci daranno modo di cancellare selettivamente brutti ricordi. Nella fattispecie, un gruppo di neuroscienziati, guidato da Cristina Alberini, professoressa di Neuroscienze presso l'Università di New York, ha scoperto il meccanismo base del processo di consolidamento di determinati ricordi e legato ad alcuni ormoni. ''Perché un evento venga immagazzinato in quella che viene riconosciuta come memoria a lungo termine, serve un particolare livello emotivo, di stress ed eccitazione.  Se lo stress diventa troppo elevato, 'si crea un deficit, si interrompe il processo di apprendimento e il ricordo non si consolida.''. Alcune memorie, come quelle negative associate alla paura, sono ''legate al rilascio di ormoni, come il cortisolo e l'adrenalina. Si può intervenire per ridurre o consolidare la memoria sfruttando una particolare finestra temporale. A ridosso del formarsi del ricordo, esiste un momento in cui la memoria diventa labile prima di consolidarsi nuovamente; proprio in questo frangente si può intervenire con appositi farmaci in grado di bloccare i ricordi negativi; qualora invece si voglia rinforzare il ricordo si potrà somministrare il fattore di crescita IGF2".






Condividi su Facebook

Nome

Email *

Messaggio *