Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura


Servono 1.000.000 di firme per mettere renzi e soci con le spalle al muro, con una legge di iniziativa popolare. Il comitato promotore ha raccolto 850.000 firme, tra web e dal vivo, i media non ne parlano e non ne parleranno, per evitare imbarazzi a Renzi, che sarebbe in difficoltà a dire NO alla cancellazione del vitalizio a corrotti, mafiosi e affini... vogliamo continuare a dire "tanto non cambia niente" - "tanto non serve a niente" o ci iniziamo a muovere per ottenere ciò che esigiamo? Una semplice firma conta più di quanto sembra. Grazie ai referendum non ci hanno imposto il nucleare, anche se c'è da dire che quello sull'acqua è stato disatteso... e più ne disattenderanno, più la gente aprirà gli occhi... calano i consensi e convincere la gente è sempre più difficile per loro... FIRMATE!!!
mercoledì 21 settembre 2011

Le 10 regole per tenere sotto controllo la pressione
È proprio quando si entra nei fatidici “anta” che l’ipertensione arteriosa può iniziare a minare la salute. Di pressione alta soffre infatti il 25% degli ultraquarantenni. “Per cause ancora misteriose, intorno ai 40 anni in una percentuale molto elevata di persone, la pressione del sangue "devia" dalla sua storia naturale e aumenta in modo esagerato” spiega il professor Fabio Magrini, direttore dell’Unità operativa di medicina cardiovascolare dell’Ospedale Policlinico di Milano. “È l’ipertensione, un regime cardiocircolatorio che compromette la funzione di cuore, reni e cervello. Per dare un’idea, gli ipertesi hanno il 40 % di probabilità in più di essere colpiti da ictus e il 25 % in più che gli venga un infarto.” A fronte di queste cattive notizie è però provato che, riducendo il valore della pressione, il rischio che l’apparato cardiovascolare si guasti torna quasi uguale a quello di chi non è mai stato iperteso. “L’ideale sarebbe prevenire l’ipertensione e mantenere un valore corretto per tutta la vita” dice il professor Magrini. E proprio per facilitare una prevenzione consapevole, il Centro di ipertensione e medicina cardiovascolare dell’Università di degli studi Milano ha stilato un elenco di 10 regole.






Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi