Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

domenica 18 settembre 2011

Quando tocchi il nervo scoperto, i costi della politica, la Casta va in escandescenza e chiede sangue. In questo caso il sangue è quello  di Max Laudadio, Radio2, in queste ore nel mirino del presidente del Senato, Renato Schifani, che chiede la sua testa direttamente al presidente della Rai, Lorenza Lei. Il motivo che della rabbia di Schifani è presto detto: Laudadio ha osato accennare in diretta radiofonica su Radio2 ai privilegi del Senato. E’ mercoledì mattina, tra le mille lamentele degli ascoltatori al telefono, un certo Luciano parla dei costi della politica: «Ho letto con sdegno quello che succede a quei signori, che guadagnano 15mila euro e possono mangiare il filetto a 7 euro». Riferendosi alle polemiche sui ristoranti di Camera e Senato a prezzi ultrascontati. “È una cosa folle, certo”, ha risposto Laudadio: “Se almeno ‘sti delinquenti facessero il proprio lavoro, ma non lo fanno”. E poi un paio di battute sull’ex ministro Scajola e sulla casa acquistata a sua insaputa. Tanto è bastato, però, per attirare sulla trasmissione la scure del presidente del Senato Renato Schifani che ha inviato una lettera di protesta al direttore generale della Rai Lorenza Lei.


“Il servizio pubblico non può denigrare le Istituzioni”. ha scritto subito Schifani. “Non posso consentire – si legge nella lettera – che la pur comprensibile critica di alcuni aspetti di quelli che ormai vengono comunemente chiamati costi della politica trascenda in espressioni indiscriminatamente oltraggiose, tanto più da parte di un professionista del servizio pubblico”. Per Schifani quelli di Laudadio sarebbero «epiteti ingiuriosi», e avrebbero indignato anche altri parlamentari: “Anche a seguito di preoccupate segnalazioni pervenutemi da diversi Senatori – ha aggiunto il presidente del Senato – ritengo doveroso portare alla sua attenzione un passaggio della trasmissione radiofonica diffusa questa mattina nella quale un privato cittadino, con toni ironici ma pacati, criticava il prezzo dei pasti consumati in un ristorante riservato a parlamentari. E Laudadio commentava tra l’altro: “se ‘sti delinquenti facessero il loro lavoro, sarebbe tutto a posto, il problema è che non lo fanno, capito?”. Non intendo entrare nel merito della questione, sulla quale ho già avuto modo di intervenire con fermezza. Ma come Presidente del Senato è mio dovere stigmatizzare e respingere a tutela della dignità e dell’impegno di tanti parlamentari le espressioni usate oggi nella trasmissione”
Il presidente della Rai, Lorenza Lei ha subito recepito il messaggio di Schifani e  ha annunciato provvedimenti contro Laudadio.



Condividi su Facebook

7 commenti:

donatella ha detto...

caro schifani..è più vergognoso che mangiate il filetto a 7 euro piuttosto quello che dice laudadio...secondo me invece di far polemica con il direttore della rai sarebbe meglio polemizzare con chi cavolo vi da questi stipendi!!!!

Anonimo ha detto...

Speriamo che arrivi presto qualcuno che vi faccia scendere a tutti dal vostro SEGGIOLONE ,non manca molto ..........

Anonimo ha detto...

ma perchè andate a lavorare in rai?

paola ha detto...

Caro Schifani, siete voi che denigrate il popolo, che offendete con il vs modo di essere la gente che lavora con onestà e che paga le tasse per mantenere i vs privilegi. Non avete fatto e non fate niente per il popolo italiano. Siete dei ladri legalizzati. Dall'alto della vs posizione cosa v'importa se un pover'uomo fa i salti mortali per portare la pagnotta a casa, se un pensionato vive di stenti magari in mezzo ad una strada perché con la misera pensione che gli passate non può pagarsi un fitto o la luce o i riscaldamenti, se una madre fa una vita da cani per non far mancare niente ai suoi figli. Scendete in mezzo alla gente e guardate la realtà. Dimostrate almeno in questo di essere uomini

Anonimo ha detto...

Quanto bisogna aspettare xche qualcuno non li vada a sgozzare tutti quei porci della "casta" e loro amici

Anonimo ha detto...

Paola, per dimostrare di "essere uomini" bisogna ESSERE UOMNI!!

Anonimo ha detto...

Io qui leggo cose assurde e vergognose. Mi sento impotente! Si parla...parla..parla Si scrive..scrive..scrive, ma non si fa nulla!

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi