Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

mercoledì 28 settembre 2011

Dopo la caduta del satellite UARS,(fortunatamente senza conseguenze),che ha messo in allarme mezzo Nord dell'Italia,una nuova minaccia viene dal cielo,infatti il satellite Tedesco ROSAT starebbe per schiantarsi al suolo a confermarlo e' la Nasa.

La data del rientro in atmosfera e' prevista per La fine di Ottobre inizio Novembre 2011 si stima una probabilita' di lesioni 1:2000 su una zona popolata.


All'inizio della sua missione, il RO entgen sab satellitari DBS ( ROSAT ) ha effettuato le sue osservazioni in un'orbita ellittica a distanze comprese tra 585 e 565 chilometri sopra la superficie della Terra. Da allora, la resistenza atmosferica  ha causato la perdita di quota. Nel giugno 2011, era ad una distanza di solo circa 327 chilometri sopra la terra. A causa del fatto che ROSAT non ha un sistema di propulsione a bordo, non sara' possibile manovrare il satellite per eseguire un controllo di rientro al termine della sua missione nel 1999. Quando il satellite rientrera' nell'atmosfera a una velocità di circa 28.000 chilometri potra' disintegrarsi in numerosi pezzi. Gli studi più recenti rivelano che è possibile che fino a 30 singoli pezzi per un peso complessivo di 1,6 tonnellate potrebbero raggiungere la superficie della Terra. Il più grande frammento sarà probabilmente lo specchio del telescopio, che è molto resistente al calore.






Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi