Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

venerdì 19 agosto 2011

Non la manda a dire Maurizio Gasparri, che evidentemente non ha digerito le esternazioni ormai famosissime di Vasco Rossi su Facebook su temi caldi come la droga.
“Vasco Rossi, provato da una vita spericolata, anche in valutazioni sulla droga, dice sciocchezze e si erge a cattivo maestro. Gli interessi della mafia li fanno quanti incitano all’illegalita’ e all’uso di droga. Gli manderemo uno specchio”. In una nota il presidente dei senatori del Pdl si scaglia contro il rocker addirittura accusandolo di fare gli interessi della mafia.
E dire che Vasco Gasparri non l’aveva proprio interpellato, ma nella ormai ocnsueta nota giornaliera si era rivolto a Giovanardi, spiegando come secondo il suo punto di vista la politica del proibizionismo fosse un assist alle mafie: “Chiedo a Giovanardi, che si dice gentilmente disposto a farmi leggere non so quale documento sulla perfetta sintonia della politica USA nei confronti della droga con la sua, se è a conoscenza del fatto che nello stato della California, da qualche anno (dopo una causa vinta dalle associazioni contro il dolore) esiste una legge che consente a chiunque (per depressioni o disturbi vari) di farsi prescrivere da un medico l’uso della marjuana. In tal caso viene rilasciato un regolare patentino che permette di poter acquistare in negozi specializzati, possedere e consumare “legalmente” la sostanza”. A Giovanni Serpelloni (capo del dipartimento politiche antidroga, ndr) “rispondo che a fare ripiombare indietro di trent’anni il discorso e le conquiste sociali non sono certamente io ma la politica di questo paese. Concludo ricordando che chi sostiene il proibizionismo, sostiene (di fatto) gli interessi della mafia e della malavita”.


fonte



Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi