Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

martedì 16 agosto 2011



L'esercito degli Stati Uniti può contare su quasi 1.200.000 uomini tra effettivi dell'esercito (United States Army, 539.675 soldati) la Guardia Nazionale (Army National Guard, 360.351 uomini) e i "riservisti", (United States Army Reserve, 197.024 uomini  


Fonte: Wikipedia
--
Gli Stati Uniti spendono nel settore militare circa il 45% della spesa militare planetaria. Il loro 45% (pari a oltre 700 miliardi di dollari nel 2010) si staglia contro il 24% dell’Europa (376 miliardi), il 18% di Asia e Oceania (287 miliardi), il 6% del Medio Oriente (98 miliardi) e il 2% dell’Africa (28 miliardi).




Nel 2007, il denaro considerato come “perduto” o “sprecato” in Iraq (pari a circa 11 miliardi di dollari) avrebbe potuto pagare lo stipendio di circa 220.000 insegnanti americani. Il dato tiene conto di mezzi, armi ed equipaggiamento andati perduti, soldi scomparsi o sprecati in tecnologie inutilizzate, e denaro speso per progetti segreti e non giustificati dei quali nulla si è saputo in 4 anni.

Fonte: US Liberal Politics
--

Il costo annuale per il mantenimento di un soldato in Iraq potrebbe rifornire di cibo 60 famiglie americane per un anno. Il costo di un singolo soldato in missione in Iraq si aggira attorno ai 390.000 dollari all’anno, cosa che ci porta ad una spesa annuale per il mantenimento dei 45.000 soldati americani in Iraq pari a circa 17 miliardi di dollari.
---
Washington dedica il 4,7 per cento del prodotto interno lordo al settore della Difesa. La media europea è dell’1,8%


Nel 2006 gli Stati Uniti hanno investito 141 miliardi di euro per gli equipaggiamenti, mentre i 26 Paesi europei messi insieme sono arrivati appena a quota 39 miliardi di euro.


Se si vuole avere un’idea delle spese che comportano le Forze armate americane, basta pensare alle portaerei. Washington ne ha 12, ognuna è come un villaggio di circa 5mila abitanti. L’ultima arrivata è la Reagan, lunga come tre campi di calcio. Pattugliano tutti gli oceani, portandosi dietro ognuna una scia di decine di navi di supporto, un battle group capace di sferrare attacchi su ogni angolo della Terra.

Fonte: disarmo.org
--

La superficie totale occupata dalle installazioni militari americane (basi bavali, aeree, centri di sperimentazione, ecc…) è pari a circa 15.000 miglia quadrate, quanto la somma della superficie degli Stati di Washington D.C., Massachusetts e New Jersey.
Nel 2008, il Pentagono ha speso più denaro in cinque secondi di quanto faccia un americano medio nel corso di un anno. Si è trattato di una spesa di circa 5000 dollari ogni cinque secondi, traducibile in circa 2,5 miliardi di dollari al mese.
Parte di questi soldi provengono dalle tasse sul reddito: circa l’80% di queste tasse viene messo a disposizione della Difesa.
Il denaro speso per risarcire le vittime di esperimenti umani sulle radiazioni (tra le quali i famosi soldati che osservavano divertiti le esplosioni nucleari) potrebbe dare un’istruzione completa, dalle scuole primarie al college, a 13.000 bambini americani. Si tratta di quasi 1,5 miliardi di dollari per oltre 22.000 vittime sparse tra gli stati dell’Arizona, Utah e Nevada.
---
La spesa per le guerre in corso effettuata dal Pentagono nel 2010 è stata superiore alla somma delle spese combinate per sanità, istruzione, welfare e sicurezza di tutti gli Stati americani. Il settore della difesa ha speso una cifra compresa tra 880 e oltre 1.000 miliardi di dollari; nello stesso anno, gli Stati Uniti hanno raccolto circa 1,3 miliardi in tasse totali, utilizzate per far funzionare gli Stati Uniti dal più piccolo paese sperduto nelle paludi della Louisiana alla Casa Bianca.
Il dato non tiene conto della spesa dell’FBI, della CIA, e di diverse altre agenzie di intelligence, che spendono in attività direttamente o indirettamente collegate al settore bellico.
Fonte: Intel Daily


Francesca T. per nocensura.com
Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi