*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

giovedì 21 luglio 2011

Mafia, "rito di iniziazione": affezionarsi a un cane e poi decapitarlo

L'articolo contiene immagini molto forti
se sei facilmente impressionabile, non proseguire la lettura!
clicca qui per tornare alla home

Una brutta pagina che ci arriva dal sud Italia, da una regione bella come la Sicilia.... sembra sia una sorta di "rito", macabro, per entrare nel giro della mafia: obbligano ad affezionarsi ad un cane per poi ucciderlo, una sorta di scuola alla crudeltà per abituarsi ad uccidere. Senza parole. Speriamo che le nuove generazioni siciliane si ribellino a questo scempio, intanto scriviamo compatti al sindaco di Carlentini per dire NO a questo orrore.

sindaco@comune.carlentini.​sr.it

Spett.le sindaco Giuseppe Basso,
essendo venuto a conoscenza dei macabri fatti avvenuti nella vostra cittadina il 5 Luglio 2011, quando davanti all'abitazione di un militare dell'arma dei carabinieri è stata rinvenuta la testa mozzata di un cane, desidero esprimere la mia sincera vicinanza alla vittima di questo vile gesto intimidatorio e nel contempo sollecitare gli organi competenti all'individuazione di chi, con tanto disprezzo per la vita, non si è fatto scrupolo di uccidere un animale indifeso e scempiarne il cadavere per recapitare un messaggio minatorio. Desidero ricordarvi, anche se vi è sicuramente già noto, che il codice penale punisce il maltrattamento di animali con una pena fino a 3 anni di carcere, auspico quindi che vi attiverete quanto prima per individuare l'autore di questo gesto e comminargli la giusta pena. Sicuro in un vostro pronto intervento, vi saluto cordialmente.

Nome e cognome città




Per tutto il resto c'è Mastercard...
vedere decapitato il vigliacco che ha fatto questo, non ha prezzo!





Condividi su Facebook
Anonimo ha detto...

Oh Gesù...

Anonimo ha detto...

gli animali sono loro.
Vigliacchi.

Nome

Email *

Messaggio *