Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

martedì 14 giugno 2011
Secondo una stima pubblicata sul portale "La voce.info", quelle che lavorano con un regolare contratto sono 500 mila. Circa 400 mila donne lavorano in condizioni di totale irregolarità. Il sistema costa alle famiglie 12 miliardi di euro all'anno

Sono circa un milione e 100 mila le badanti che lavorano in Italia. Di queste, lavorano con un regolare contratto (sia a tempo pieno, sia a tempo parziale) circa 500 mila donne, secondo una stima di Andrea Stuppini, pubblicata sul portale "La voce.info", relativa al 2010. Ce ne sono poi circa 400 mila (più di una su tre) che lavorano in condizioni di totale irregolarità: non hanno un contratto di lavoro e non hanno nemmeno un permesso di soggiorno. "Un'area che include generalmente le aree più disagiate tanto dei datori di lavoro, tanto dei lavoratori", scrive Andrea Stuppini, rappresentante delle Regioni nel comitato tecnico nazionale sull'immigrazione.
Infine, tra queste due categorie si colloca una fascia intermedia, composta soprattutto da assistenti romene e polacche, che risultano regolari in quanto cittadine comunitarie (e quindi non possono essere espulse) ma che lavorano irregolarmente. E che si può stimare in 100-200 mila unità.

Un sistema di welfare che costa alle famiglie italiane qualcosa come 12 miliardi di euro all'anno. Ben diversa la situazione in Francia dove esiste un collegamento stabile tra le assistenti familiari e i servizi sul territorio, producendo una sorta di "badante collettiva". "Grazie a questo sistema integrato - scrive stoppini - la Francia spende in questo settore non più di 6 miliardi di euro l'anno. Con un numero di badanti che è la metà del nostro". Tutte regolari, più formate, più integrate nei servizi e nella società, tendenzialmente dipendenti da associazioni sociali. (is)

© Copyright Redattore Sociale



Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi