Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

lunedì 2 maggio 2011

In un discorso alla nazione il presidente Barack Obama ha detto di avere autorizzato una settimana fa l'operazione che ha portato oggi all' uccisione di Osama bin Laden in una villa alla periferia di Abbottabad.

Un quarto d'ora per arrivare a bin Laden
L'operazione è stata condotta da un team di forze speciali americane. Dopo uno scambio di colpi d'arma da fuoco, Osama bin Laden è stato ucciso ed i militari americani sono entrati in possesso del suo corpo.

Battaglia
Due mogli e sei figli di Osama bin Laden sono stati arrestati nell'operazione condotta stamattina dagli Stati Uniti nella localita' di Abbottabad, a nord est di Islamabad. Lo riferiscono fonti di intelligence riprese anche dalla televisione in urdu Dunya Tv.
Secondo la fonte, sono stati anche catturati quattro collaboratori del leader di Al Qaeda ucciso nel raid insieme a un figlio e ad altre quattro persone.
L'operazione per uccidere Osama bin Laden è stata condotta da un team di 14 Navy Seals trasportati in elicottero dall'Afghanistan al Pakistan. L'operazione, una volta giunti nella abitazione dove si nascondeva il leader di Al Qaida, è durata una quindicina di minuti. L'abitazione era protetta da alte mura e da cancelli di
sicurezza. Il rifugio di Osama bin Laden non aveva collegamenti internet o telefonici.

"Vai a lavorare"
L'annuncio della uccisione di bin Laden è stato dato poco dopo le 09:45 da Dan Pfeiffer, direttore delle comunicazioni della Casa Bianca, con un post su Twitter. "POTUS parlerà alla nazione stasera alle 10:30 ora della costa est". Lo stesso messaggio è stato poi trasmesso alla stampa accreditata presso la Casa Bianca.
Secondo Brian Williams, di "NBC Nightly News" alcuni giornalisti hanno ricevuto una email di tre parole qualche minuto prima: "Vai a lavorare".

Obama: un passo importante, ma non siamo in guerra con l'Islam
Il presidente Barack Obama ha detto oggi che "gli Stati Uniti non sono in guerra con l'Islam e non lo saranno mai".

il discorso di Obama sul sito della Casa Bianca

fonte: Rai News 24



Condividi su Facebook

3 commenti:

Giovanni ha detto...

Sarà anche un caso,ma in tanti anni non si è riusciti mai a stanarlo,ma nel giorno della beatificazione del nostro caro Papa Wojtyla il Mondo si è trovato all'improvviso senza più,il più grande terrorista del mondo.PACE PACE PACE

geco_22 ha detto...

il più grande terrorista del mondo?... no è l'America

sena ha detto...

bravo geco_22!!! ma è possibile che c'è ancora gente che crede alle cazzate dell America??Bin laden non esiste...

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi