Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

venerdì 20 maggio 2011
E' stato fermato Emanuele Alfano, l'ex seminarista di 41 anni amico e complice di don Riccardo Seppia, parroco di Sestri Ponente arrestato nei giorni scorsi. Le accuse nei suoi confronti sono di induzione alla prostituzione minorile continuata e favoreggiamento

Don Riccardo Seppia, così si chiama il prete  arrestato venerdì scorso per abuso su minori e cessione di stupefacenti a Genova, si sentiva "al di sopra di ogni sospetto". Era ossessionato dal desiderio di avere rapporti con bambini. E' questo l'identikit  tracciato nell'ordinanza di custodia cautelare del gip di Milano Maria Vicidomini. E dalle intercettazioni emerge un quadro gravissimo dell'ossessione del parroco.

L'indagine prende le mosse nella seconda metà di ottobre quando i carabinieri del Nas, impegnati a Milano in un'inchiesta sul traffico di anabolizzanti in palestre e saune, si imbattono in una conversazione tra un pusher africano, soprannominato Franky, e il parroco genovese. Ecco la telefonata: "Ah... niente...senti.... non trovi nessun bambino...?" chiede don Riccardo Seppia a Franky. E' il 22 ottobre. Don Seppia, nella stessa conversazione aggiunge: "... eh, che mi piace... non hai tuoi amici che mi vogliono fare di tutto...?".

Gli inquirenti si precipitano in Procura e aprono un fascicolo sul prete genovese. Scrive don Seppia a Franky in un sms: "Mi trovi bambini?". Sono le 21 del 22 ottobre. Alle 21 e 26 un altro messaggio: "Hai trovato uomini negri?". Il 23 ottobre altro traffico telefonico tra il parroco e Franky: "Senti, ti chiamo perché ieri avevi parlato che avevi trovato un ragazzo..." dice il prete. "Sì... io ho trovato però lui è andato in galera... hai capito?" risponde. "Ma ha meno di 15 anni?" chiede don Seppia. "Eh, magari 18..." replica Francy. "E no a me mi serve... mi piace... con meno di 14 anni io li cerco" dice il prete. Alle 22 dello stesso giorno diventa evidente che Franky ha dei contatti con altre persone in grado di fornirgli bambini per pedofili: "Adesso quando ti interessa dimmi... io chiamo a loro subito uomo: ho capito... se vuoi uno o due... io prendo... capito?" dice Francy al parroco. "Però ragazzo problema..." aggiunge. Il 29 ottobre don Seppia scrive in un sms: "Trova un bambino 10 anni". L'ossessione cresce, fino a dicembre, quando Franky sembra abbia trovato la 'preda' giusta.

E' il 13 dicembre: "Ti volevo dire, sei riuscito a trovare qualche bambino?" chiede Seppia. Franky dice che, sì, lo ha trovato: "Si trovato però ancora non c'è". "Quanti anni?" chiede Seppia. "11, 12..." risponde Franky. "Bene bene - dice Seppia - senti, guardo, guarda se ce l'hai.. che... posso prenderlo". E aggiunge: "Ah bene, me li trovi più piccoli?".

La sera del 22 dicembre 2010 Seppia vuole un bambino, e chiama un amico invitandolo ad abusarne insieme: "Stai a sentire, ti volevo dire questo... Ho avuto modo di trovare qualcosa di tenero, eh... per noi... quando vengo in su... eh... e cazzo, così ci divertiamo". La cosa non va in porto, il parroco è furioso e parla con Franky: "Ma puoi trovare qualche madre che ha un bambino... che ha bisogno di coca no?!".

fonte



Condividi su Facebook

2 commenti:

Barbar!na ha detto...

...non credo nella Chiesa. anzi mi schifa. ma credo nel Karma. e tu pedofilo, avrai tutto indietro dalla vita. quindi preparati a vivere l'inferno nei giorni che ti restano. che schifo. che. schifo.

Anonimo ha detto...

mettetelo in carcere, così gli fanno la festa tutti i giorni....

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi