Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

giovedì 26 maggio 2011
Clicca per ingrandire
CHE COSA È LA GLOBALIZZAZIONE?
Nel 20° secolo la razza umana ha dovuto confrontarsi con un fenomeno chiamato globalizzazione. La globalizzazione può essere definita come il processo di concentrazione del potere di tutta l’umanità in una sola persona o un piccolo gruppo.
Questo processo è in corso seguendo tutta la storia umana ed è ora in completamento. Secoli fa gli antichi sacerdoti egizi si resero conto che la globalizzazione poteva essere controllata.
Questi ultimi hanno definito i principi generali e i modelli di controllo della società in modo che raggiunga i propri obiettivi. Diamo uno sguardo a come funziona ora il processo di globalizzazione.
 

PRINCIPIO 6: LE ARMI PER LA GUERRA
“La guerra non è che la continuazione della politica con altri mezzi.” — Karl von Clausewitz
Il modo più antico e più veloce per mettere sotto controllo delle persone è la guerra. L’oggetto di ogni guerra sono la conquista di territori, la ricchezza, le risorse umane o la completa eliminazione del nemico. La storia del mondo è stata testimone di un gran numero di guerre brutali.
PRINCIPIO 5: ARMI DI DISTRUZIONE DI MASSA
Sigarette“Tutti i crimini della terra non distruggono così tanti della razza umana, né alienano così tanti dalle proprietà, come l’ubriachezza.” Francesco Bacone
Il passo successivo nel processo di globalizzazione fù il passaggio dalle cosiddette “guerre calde”, combattute con armi ordinarie alle “guerre fredde”, condotte attraverso la cosiddetta “cooperazione culturale”.
È possibile eliminare completamente o sottomettere una nazione intera alla volontà di una persona per mezzo di armi di distruzione di massa quali: la droga, l’alcool, il tabacco, diversi tipi di vaccini e di alimenti geneticamente modificati.
Eppure, per tenere la gente all’oscuro della natura distruttiva di queste armi sono state camuffate da mezzi apparentemente innocui che servono a rilassarsi, a sollevarsi dallo stress, a divertirsi e a proteggersi da malattie pericolose. Questa idea viene inculcata nella mente delle persone attraverso la cultura, i mass media e grazie anche all’innesto di proverbi e detti utili allo scopo.
In realtà queste sostanze sono pericolosi veleni che vanno a minare la genetica della specie umana, distruggendo l'essere umano sia moralmente che fisicamente, spazzando via le generazioni attuali e quelle future.
PRINCIPIO 4: L’ECONOMIA
“Datemi il controllo sul denaro di una nazione e non mi preoccuperò di chi ne fa le leggi” Barone M.A. Rothschild
Global economyI globalisti non vedono alcuna utilità nel distruggere le nazioni completamente. È meglio lasciare la restante popolazione in vita sottomettendola alle volontà schiaviste del padrone, ma soprattutto in modo che la popolazione rimanga ignara di quello che sta accadendo.
Questo può essere fatto attraverso il denaro e l’istituzione del credito, per mezzo di tassi di interesse da strozzini che permettono al clan dei banchieri di ricevere profitti esorbitanti da interessi di credito senza creare alcun valore per la società, mentre altre persone, le loro famiglie, intere nazioni hanno da sprecare la propria vita a rimborsare i propri debiti essenzialmente diventando schiavi.
PRINCIPIO 3: I FATTI (NON) SONO FATTI
“Non ci sono fatti, solo interpretazioni” —- Friedrich Wilhelm Nietzsche
Un popolo intero o delle classi sociali ben separate possono essere controllate in modo più efficiente attraverso il lavaggio del cervello, proponendo certi dogmi religiosi, certe dottrine sociologiche e con l’aiuto dei mass media.
Alcuni vengono condizionati inconsciamente dalle teorie di Karl Marx ad esempio, altri con “Allah Akbar”, altri ancora con “Cristo è risorto”, altri ancora con il motto “Vivi in fretta, Muori giovane”.
Se necessario, a un certo punto le persone iniziano a sentirsi in collisione attraverso l’attivazione di contraddizioni insite usando alcune tecniche speciali come: le provocazioni, gli omicidi, articoli con notizie scandalose, caricature o errori intenzionali, che sembrano essere accidentali da un punto di vista esterno. Per esempio, ora come ora stiamo assistendo al tentativo di porre in contrasto l’islam integralista contro il cristianesimo biblico, nonostante la convinzione, condivisa da un buon numero di religioni del mondo che Dio, il Creatore, l’Onnipotente o come cavolo lo vuoi chiamare è Uno per tutte le creature della Terra.
PRINCIPIO 2: CRONOLOGICO
“Guarda al passato più spesso per evitare grandi errori in futuro” — Kozma Prutkov
È noto che se uno dimentica (o non sa) la storia della sua Patria è come un albero senza radici. Ma cosa accadrebbe se un intera nazione dimenticasse la sua storia o accettasse un mito storico imposto da elementi esterni ostili? Per citare George Orwell: “Chi controlla il passato controlla il futuro. Chi controlla il presente controlla il passato”. Riscrivere la storia di una nazione porta inevitabilmente ad alterarne il futuro ..
PRINCIPIO 1: IDEOLOGICO
“Se vuoi sconfiggere un nemico educane i figli” Saggezza orientale
La conquista di una nazione diventerà più stabile, efficace e quasi irreversibile se si riesce a modificare in qualche modo la percezione dell’immagine a livello nazionale, in modo che l’intero stato serva volontariamente gli interessi degli invasori, considerandoli una parte normale della loro vita.
Fonte originale: vaticproject.blogspot.comTraduzione a cura di:neovitruvian.wordpress.com



Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi