Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

sabato 21 maggio 2011
Allarme generale: qualcuno ha parlato male di Pierluigi Bersani. Presto, mettiamolo in prima pagina, fuori tutti i grandi temi di politica nazionale ed internazionale, spazio alle parole di Paolo Villaggio che ieri, ad un Giorno da Pecora, ha paragonato il segretario del Pd al suo più noto personaggio, il ragionier Fantozzi. “Noioso, grigio, lecchino e inconsistente”, è il giudizio dell’attore genovese sul segretario del principale partito dell’opposizione italiana. Ovviamente, al Giornale non pare vero.

Si può paragonare Pier Luigi Bersani a Fantozzi ragionier Ugo? Lo fa, nel suo immaginario sempre paradossale e negli ultimi tempi un po’ confuso, l’attore Paolo Villaggio, che sta al mitico Fantozzi come mastro Geppetto a Pinocchio. Così da poterne disporre a piacimento, una volta attribuendogli la volontà di voto per la Lega (recente intervista al Riformista), un’altra l’ammirazione indefessa per Berlusconi, «che gliha dato la televisione gratis e il Milan campione d’Italia». A ispirargli la similitudine con il leaderdel Pd, invece, una serie di caratteristiche comuni. «Il Fantozzi della politica italiana -ha detto ieri alla radio – è senz’altro Bersani: nasce come un lecchino ed è di una noia mortale». Inoltre, secondo Villaggio, il segretario del Pd avrebbe dello sfortunato impiegatuccio anche l’aspetto, «molto simile»

A partire dalle affermazioni di Villaggio parte un ricamo del tutto personale del quotidiano di Alessandro Sallusti che, avendo d’altronde il piatto servito in questa maniera così esplicita, non può davvero lasciarsi scappare l’occasione di un giudizio politico.




Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi