*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 11 aprile 2011

Rocostruito un occhio con le staminali


Rocostruito un occhio con le staminaliL'occhio in laboratorio è realtà. E' lo straordinario risultato cui sono giunti i ricercatori dell'Istituto Riken, in Giappone, coordinati dal professor Yoshiki Sasai. La comunità scientifica internazionale ora è concentrata sui dati comunicati in seguito ai test effettuati da Sasai e dal suo pool, che sono riusciti a ottenere un piccolo miracolo con le cellule staminali dell'occhio di un topolino.
Una scoperta che potrebbe essere una vera e propria svolta nel settore delle staminali, sempre più considerate fondamentali per la cura di malattie e la risoluzione di handicap fisici. I ricercatori hanno prelevato le staminali dalla cavia e le hanno inserite nel liquido di coltura. 
Non è servito molto altro prima che le cellule, in completa autonomia, iniziassero a riorganizzarsi ricreando l’occhio del topolino.


Ora ovviamente si spera che lo stesso meccanismo possa essere utilizzato per ricreare retine di ricambio da cellule umane. Significherebbe poter ridare la vista a tutti coloro che sono stati colpiti e che vengono colpiti ogni giorno da malattie degenerative degli occhi.


Ma il passaggio più difficile, e la sfida più grande, ora sarà proprio quella di riuscire a ottenere gli stessi risultati con le cellule staminali umane. La strada è ancora lunga, ma l'importante è che sia stata intrapresa.



Condividi su Facebook

Nome

Email *

Messaggio *