Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

lunedì 25 aprile 2011
Andare al ristorante e non sapere cosa si potra' trovare dal punto di vista dell'igiene. Una delle maggiori preoccupazioni specialmente per chi non conosce i luoghi o si affida a consigli di guide piu' o meno improvvisate o interessate. Qualcuno ha cercato di rimediarvi facendo dare i giudizi ai singoli clienti di questi esercizi, ma ne e' venuto fuori un pastrocchio non-credibile di giudizi pilotati da chi organizza meglio lo “smanettamento” in Internet, magari per creare danni alla concorrenza.

L'Amministrazione comunale di New York, invece, ha avuto un'idea a nostro avviso degna di merito che consigliamo ai Sindaci delle nostre citta', anche per farsene fiore all'occhiello di trasparenza e invogliare i gestori dei ristoranti ad essere ligi agli impegni presi con la pubblica autorita' sanitaria.


I risultati delle ispezioni del dipartimento Salute di NYC devono essere esposti nei locali cosi' da permettere a potenziali clienti di vederle prima di sedersi a mangiare. Si tratta di un sistema a punteggio (piu' punti significa piu' violazioni), con un voto complessivo A, B o C (C essendo il peggiore).


Come funziona. Per coloro che alla prima visita non ricevono il voto A, c'e' automaticamente una seconda visita a sorpresa entro qualche settimana. Nel 44% dei casi, chi aveva ricevuto una B alla prima visita, ha risolto i problemi e ha ricevuto A alla seconda visita. Il 72% di chi aveva avuto C, riceve una A o B alla seconda visita. Quindi un sistema che funziona, perche' aiuta i ristoratori a migliorare.





Alcuni esempi di chi in quella citta' non ha rispettato le regole:
- la mensa della Fordham University voto C. Tra le violazioni, scarafaggi, topi, superfici per la preparazione dei cibi sporche. E' stata costretta a chiudere, proteste studenti (che pagano cara la retta universitaria).
- mensa NY University: C ad una delle sue mense.
- alla mensa di Bank Street College of Education, topi e scarafaggi, costretta a chiudere indefinitivamente.

Le statistiche nei primi sei mesi di questo nuovo sistema entrato in vigore nel luglio 2010 sono le seguenti:
57,2% A
30,2% B
12,7% C

Ora aspettiamo al varco i vari Renzi, Alemanno, Chiamparino, i futuri Sindaci di Milano, Bologna, Napoli, Cagliari, etc.



Fonte: ADUC



Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi