*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 11 aprile 2011

Renzo Bossi presenta mozione per fermare il "canile lager" di Green Hill


Questa volta a scendere in campo per dire no alla vivisezione è un inaspettato Renzo Bossi, figlio del Senatur, che per primo ha firmato una mozione per chiedere al Consiglio regionale della Lombardia misure restrittive per le strutture che utilizzano animali per eseguire esperiminti. 
Strutture come quelle di Green Hill secondo la Lega Nord vanno fortemente regolamentate, se non chiuse - ha detto Bossi Jr, da molti chiamato "il trota" - Da tempo infatti il Carroccio si interroga sulla possibilità di agire a livello regionale affinché le strutture di allevamento e detenzione di animali destinati alla vivisezione vengano normate in maniera molto più restrittiva rispetto alle attuali norme vigenti. È inconcepibile - ha proseguito - che nel 2011 in campo sanitario e scientifico non possano e non vengano utilizzati metodi alternativi alla sperimentazione sugli animali”.
Il giovane esponente leghista sta anche pensando alla possibilità di farsi promotore di un progetto di legge che impedisca la vivisezione e promuova metodi diversi di indagine e analisi, puntando il dito soprattutto contro l’allevamento –laboratorio di Green Hill a Montichiari, in provincia di Brescia, città in cui il figlio del Senatùr è stato eletto al consiglio Regionale lombardo.


Insomma, Bossi chiede che la Regione lombarda “evidenzi la propria posizione presso il Governo italiano affinché adotti una serie di disposizioni atte a restringere al massimo le sperimentazioni che comportino sofferenze sugli animali” e utilizzare le risorse “in strutture che studino l'introduzione di sistemi alternativi di sperimentazione”. 
manifestazione_fermare_green_hill
Sabato scorso circa 3000 persone hanno partecipato al corteo organizzato dal Comitato Fermare Green Hill per dire NO alla vivisezione e pretendere la chiusura immediata dell'allevamento bunker di beagle di Montichiari (BS)
PS: Se desideri maggiori informazioni sul canile lager, cerca "Green hill" nel motore di ricerca interno  presente sulla colonna destra del nostro blog nocensura.com



Condividi su Facebook

Nome

Email *

Messaggio *