Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

lunedì 25 aprile 2011
Il post "incriminato"
Vittorio Aliprandi, Consigliere comunale Pdl di Padova, nei mesi scorsi finì sui giornali per avere scritto, sul suo profilo Facebook, offese razziste nei confronti dell' etnia Rom, e per questo, nelle scorse settimane è stato condannato in un'aula di tribunale. Condanna che evidentemente non ha appagato la sete di violenza di alcuni estremisti di un centro sociale, che lo hanno malmenato, rendendo necessario il ricovero in ospedale. Di seguito, l'articolo di "padova24ore"

Si è aggravata nella notte la situazione clinica di Vittorio Aliprandi, il consigliere comunale di Padova vittima di un pestaggio da parte di quattro attivisti del centro sociale Pedro la mattina di giovedì. Aliprandi era stato dimesso ieri con una prognosi di 25 giorni per una ferita alla testa e politraumatismo in tutto il corpo. Nella notte ha accusato una progressiva difficoltà respiratoria che ha portato i medici a decidere un nuovo ricovero nel reparto di pneumologia dell'ospedale di Padova. I medici hanno deciso di porlo sotto sedazione, Aliprandi respira con l'ausilio dell'ossigeno ed i medici per il momento si riservano la prognosi. Al'origine dell'aggravarsi delle condizioni potrebbe esserci una embolia o un'altra causa comunque connessa al pestaggio subito giovedì mattina. Vittorio Aliprandi è stato malmenato giovedì all'indomani di una sentenza di condanna pronunciata a suo carico dal giudice monocratico di condanna per razzismo a seguito di alcune frasi che il consigliere comunale aveva scritto sul proprio profilo facebook alcune frasi giudicate a sfondo razziale nei confronti dei Rom. A seguito dell'aggressione sono stati arrestati due esponenti del centro sociale Pedro: Alex Favaretto, 28 anni e Michele Nigro, 25enne.Per entrambi il giudice ieri ha convalidato l'arresto e disposto la custodia cautelare in carcere. Ancora senza nome gli altri due partecipanti all'agguato in cui oltre a Vittorio Aliprandi è rimasto ferito anche il figlio 19enne Giovanni.


fonte



Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi