Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

lunedì 28 marzo 2011
“E’ la volta buona”. E’ questo un pensiero largamente condiviso dai candidati all’emigrazione che, dalla sponda dei paesi a sud del Mediterraneo sognano l’Europa. E’ anche il pensiero alimentato dagli scafisti e trafficanti vari verso chi vuol partire. Sullo sfondo della guerra libica, il business della migrazione è diventato un’opportunità straordinaria. Ma a contribuire ad alimentare questo circolo vizioso è l’invito da parte del Governo Italiano. Come una profezia che si realizza, leprevisioni di migrazioni bibliche, fino a 300 mila persone secondo Frattini e la richiesta di aiuto da parte dell’Ue per un piano straordinario di accoglienza di profughi. Allora è una buona occasione per chi sogna l’Europa. Vale la pena rompere qualche salvadanaio per compiere la traversata. Il messaggio si diffonde persino nell’area dei paesi dell’Africa Nera dove i candidati all’emigrazione sanno che la “diga” del Boia Gheddafi è venuto meno. Ma è soprattutto una buona opportunità per chi lucra su questi viaggi della speranza. E dunque Yalla Yalla cioè fare presto! D’altronde gli scafisti sono veloci e sanno sempre leggere i processi politici e sanno sfruttare le crespe politiche del governo italiano. E dunque anche loro intensificano le loro offerte.

 Come se non bastasse, il nuovo accordo con la Tunisia che impegna quel paese a un maggiore controllo dei profughi con tanto di fornitura di mezzi logistici e di addestramento oltre che una linea di credito di 150 milioni di euro.

Ma la ciliegina sulla torta è l’offerta di 1500 euro per ogni immigrato che accetterà di tornare a casa e potrà contare su un aiuto per avviare un’attività economica in patria per non aver più bisogno di emigrare. Geniale! Il modo migliore per far incazzare Bossi e i suoi! Insomma prima l’invito, poi il pagamento se c’è disponibilità a rimpatriare poi i soldi al governo tunisino. Ecco tutta la follia del Governo nella sua guerra contro la cosiddetta emergenza sbarchi. Un’emergenza sollecitata o quanto meno invocata prima ancora che esistesse pur di non affrontare i nodi politici e diplomatici della guerra in Libia. Ora il caso Lampedusa che mette a nudo l’incapacità di questo Governo a gestire poche migliaia di persone. Finora meno della media dei tifosi che vanno allo stadio la domenica e che il governo non riesce a smistare sul territorio. Sono anni che questi signori speculano politicamente sull’immigrazione promettendo soluzioni definitive. Se tutto questo non fosse drammatico ci sarebbe da ridere fino alle lacrime. Maroni oggi è il volto del fallimento della politica leghista sull’immigrazione. Dunque per Bossi e i suoi i nodi sono venuti al pettine: non potranno più mentire alla gente sull’immigrazione. Le loro ricette sono fallite.

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi