Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 7 febbraio 2011
Svizzera,non paga tassa:cane ucciso
La precisione svizzera non ha più confini: una cittadina italiana s'è vista sequestrare e poi sopprimere il barboncino solo perché aveva dimenticato di pagare la tassa locale sugli animali. Un'imposta di 50 franchi svizzeri (38 euro) che la signora non aveva pagato per una dimenticanza. A nulla sono valsi i tentativi di pagare subito la sanzione: gli agenti municipali di Reconvillier hanno preso l'animale per farlo abbattere dai veterinari comunali.

La notizia ovviamente ha lasciato basiti gli animalisti. La "punizione" era stata però annunciata da Flavio Torti, primo cittadino di Reconvilier, un piccolo comune del Giura bernese di 2.400 abitanti. Prendendo spunto da uno studio della commissione finanze comunale, il sindaco si era accorto che tra le tasse più evase nella sua giurisdizione c'era appunto quella relativa al possesso dei cani.


Ed ecco a dicembre arrivare una lettera che intimava ai morosi a saldare quanto dovuto pena la soppressione dell'animale. A nulla sono valse le proteste delle associaizoni animaliste: "Non faremo dietrofront, sarebbe come dare ragione agli evasori", ha detto Torti. E il primo a cadere in questa strana battaglia "civile" è un povero barboncino. Per di più mezzo italiano.


LA NOTIZIA E' STATA UFFICIALMENTE SMENTITA DALLE AUTORITA' COMUNALI SVIZZERE: PARE CHE LA "SIGNORA" IN OGGETTO, PROPRIETARIA DEL CANE NON ESISTA NEMMENO!



Condividi su Facebook

6 commenti:

Theo ha detto...

Perchè non provate a verificare SEMPRE e anche con poco sforzo le notizie "bomba" prima di pubblicarle??? State diventando "CREDIBILI" come il TGCom??? (sempre che si possa credere che quello sia un sito di informazione!)
Se non rettificate correte il rischio che poi si possa pensare che tutte le notizie che date siano una bufala!!!
Basta tanto poco...
Sono sicuro che abbiate usato la buona fede, ma non sempre basta!
Qui dicono il contrario, documentandolo:
http://attivissimo.blogspot.com/2011/02/cane-abbattuto-per-tassa-non-pagata.html
Fiduciosi saluti.
Theo.

Anonimo ha detto...

veramente su disinformatico http://attivissimo.blogspot.com/ la danno come bufala...chissà qual'è la realtà?

Theo ha detto...

Commento postato ieri pomeriggio..... ancora non pubblicato.....
Cominciano ad aumentare i dubbi...per quello che a voi può importare, credo che se non doveste avere l'onestà morale di rettificare quanto pubblicato, mi rimuoverò da vs fan di FB...e inviterò i miei amici a fare altrettanto.
Saluti.

Anonimo ha detto...

Caro Theo, dovresti capire che non siamo tutto il giorno al PC...

apprendo solo ora la notizia, e apprendendo della notizia che segnali rettificheremo...

La notizia del cane ucciso non era stata ripresa solo da tgcom ma da moltissimi organi di stampa.

saluti

Antonio

Theo ha detto...

Grazie della risposta.
Certo non sarete sempre on line, ma se non altro, dato che vorremmo tutti dare notizie senza censura, bisognerebbe mantenere alta la credibilità...
La rete tutta si è accorta della bufala già in tarda mattinata...
Ma chiudiamo tranquillamente la "polemica" che non è il caso di fare...
P.S. Non ditemi però che gli "organi di stampa" (TG com/TG1 et similia) vi sembrano affidabili quando si tratta di pubblicare notizie così sensazionali!!!
Altrimenti basta un semplice copiaincolla daa un qualsiasi sito di "storditi" per credere/far credere che il mondo finirà nel 2012 o che non siamo mai andati sulla luna o addirittura che Elvis è vivo e ride di tutti noi!
Buon lavoro.

Anonimo ha detto...

Certo tgcom non è il massimo, ma la notizia è stata riportata da decine di siti web, personalmente ho cercato su google pubblicando poi il testo di tgcom che era abbastanza riassuntivo... :-) comunque se guardi le ns "fonti" TGCOM ce lo trovi poco ehehehehe

cari saluti

Antonio

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi