Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

martedì 22 febbraio 2011
Una nomade alla stazione Termini vendeva le prestazioni sessuali di una bambina di dieci anni«Vuoi fare qualcosa con la mia bambina?»: con questa frase, secondo un articolo pubblicato oggi sull’Unità, una nomade vendeva sessualmente il corpo della figlia di dieci anni alla stazione Termini di Roma, scegliendo i possibili acquirenti tra le comparse che passano ogni giorno per lo scalo ferroviario e suoi dintorni.

LA PROTAGONISTA – A farlo era una donna rom di origine napoletana con precedenti penali, che ha avvicinato l’altra sera un uomo che, però, era uncarabiniere in borghese di un reparto speciale che si trovava alla stazione non per motivi di servizio. Il militare, che si era imbattuto nella donna in testa a un binario della stazione, ha contattato immediatamente i poliziotti della polizia Ferroviaria, che è intervenuta arrestandola. La donna si chiama Mafalda Bevilacqua, ha 34anni e alcuni precedenti penali alle spalle. Appartiene all’omonimo clan di rom stanziali famosi a Napoli per le loro attività connesse alla ricettazione, al traffico di stupefacenti, al furto, alle estorsioni e all’usura e per essere legati alla camorra. Stando ha quanto ha raccontato il carabiniere alla polizia, quella donna lo aveva avvicinato con un’aria disinvolta, come se gli stesse chiedendo una cosa normale.

L’AFFIDAMENTO – Ora la piccola è stata affidata a un centro di accoglienza minorile di Rocca di Papa con divieto, imposto dal magistrato, di visite da parte dei genitori. La madre della bimba è stata arrestata per sfruttamento della prostituzione minorile e perderà la patria potestà. Risulta convivente all’estrema periferia sud della città, in zona Tor Tre Teste, con un pregiudicato e ha altri tre figli d’età compresa tra gli uno e i quattro anni che sarebbero estranei a questa vicenda. Dai primi accertamenti sulla bambina, non risulta che abbia subito rapporti sessuali completi.

fonte

Condividi su Facebook

3 commenti:

Anonimo ha detto...

non è da meno delle mamme ansiose che le loro figlie ad Arcore superassero le altre nei "favori" al premier-sultano.

Anonimo ha detto...

Scusate ( ovviamente non è la bambina in questione nell'articolo) ,ma non vi sembra un "pochino" sbagliato postare l'immagine di una minorenne su un sito senza coprire le sue sembianze soprattutto a contorno di un articolo tanto "brutto e degradante "come questo?
Non sono un moralista ,ma non mi sembra corretto nei confronti della minore ....Se usate una bandierina a censura o pixelate l'immagine non togliete nulla alla crudezza dei fatti,ma fate un gesto carino nei confronti della modella.

Anonimo ha detto...

lasciamo stare il Premier che si sa com è e oramai ne abbiamo capito il vizio..ma qui si tratta di un bel casino ! tanti casini per dargli un istruzione a questi bambini...ma le è andata bene che qsto era un poliziotto..chissà quanti hanno accettato..quella li va messa in una cella e lasciata li per mille anni ! che italia marcia !! ho vergogna quasi a essere italiana in qsti casi..

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi