*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

sabato 19 febbraio 2011

Benigni dona il cachet di Sanremo a una clinica privata



Gli oltre 200.000 euro del cachet incassati da Roberto Benigni per la sua performance 'risorgimentale' a Sanremo, sarebbero stati devoluti dal mattatore toscano all'ospedale periatrico Meyer di Firenze: questo il tam tam che circola insistemente da questo pomeriggio su facebook e twitter, rimbalzando anche su numerosi siti. L'ospedale, dal canto suo, non conferma ne' smentisce i rumours; del resto, è cosa nota la riservatezza con la quale Benigni è solito effettuare le sue donazioni di beneficenza. Se l'ipotesi, come sembra, fosse fondata, sarebbe certo un bel regalo di compleanno per il Meyer, che proprio domani compie 120 anni

fonte

Condividi su Facebook
dave ha detto...

L'ospedale pediatrico Meyer non è una clinica privata, o almeno non lo è nel senso stretto del termine, essendo collegata all'università di Careggi (il principale ospedale pubblico fiorentino). Si tratta di fatto dell'unico presidio ospedaliero in Toscana ad essere dedicato alle patologie infantili ed è a rischio di chiusura per mancanza di fondi.
Il titolo dell'articolo inganna molto,in questo senso

Nome

Email *

Messaggio *