Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

martedì 8 febbraio 2011

Asia Bibi, la donna cristiana condannata a morte in Pakistan con l'accusa di blasfemia, aspetta con i suoi avvocati il processo d'appello che "potrebbe essere molto presto". Intanto l'Agenzia Fides pubblica la deposizione di Asia Bibi al processo di primo grado.

Grazie all'Agenzia Fides si apprendono notizie di prima mano su Asia Bibi e sulla sua situazione processuale, una volta che i riflettori sono stati smorzati dai media "mainstream". Asia Bibi, ricordiamo, come avevano riportato le cronache di tutto il mondo, è una donna cristiana condannata a morte per un'accusa di blasfemia. Come riporta l'Agenzia da Lahore (http://is.gd/VYsXeF) pare che gli avvocati di Asia Bibi, coinvolti dall'associazione Masihi Foundation, avvocati di chiara fama in Pakistan, dichiarino piena fiducia nella giustizia e "fiduciosi nel poter dimostrare che le testimonianze, su cui è imperniato l'impianto accusatorio contro Asia, non reggono e sono totalmente artefatte". Inoltre, come affermano gli avvocati di Asia Bibi all'Agenzia Fides in un colloquio, hanno fiducia "nell'imparzialità e nella professionalità dell'Alta Corte di Lahore". Da quanto si legge la data del processo di appello non è stata ancora fissata ma "potrebbe essere molto presto". In un altro comunicato sempre l'Agenzia Fides riporta "La deposizione di Asia Bibi al processo di primo grado" estremamente interessante da leggere per intero (http://is.gd/Ex7n2O).
La deposizione inizia così: "Sono una donna sposata. Mio marito è un operaio. Ero solita lavorare nei campi di Muhammad Idree con un gruppo di altre donne, ricevendo un salario giornaliero. Il giorno dell'episodio contestatomi, stavo lavorando nei campi con altre donne. Due di loro, Mafia Bibi e Asma Bibi, si sono alterate con me per l'acqua che avevo portato loro: l'hanno rifiutata dicendo che sono una cristiana e che non avrebbero mai accettato acqua da una cristiana". Solamente di domenica scorsa nel Vangelo (Mt 5,1-12a) Gesù diceva: "Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli".

fonte

Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi