*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

giovedì 6 gennaio 2011

Suicidi tra i Carabinieri: la denuncia del sindacato SUPU

Problema suicidi tra i Carabinieri?

La TV non ci risulta che ne abbia mai parlato, e personalmente non ero a conoscenza di alcun episodio. Ma la questione è stata affrontata dal Sindacato SUPU (Sindacato Unitario Personale in Uniforme) 

che nel proprio sito internet, in data 5 Novembre 2010 ha pubblicato il seguente articolo, che riportiamo integralmente: 

Continuano i Suicidi dei Carabinieri

Articolo pubblicato da Redazione SUPU il 5 Novembre 2010

ROMA - Tragedia familiare a Subiaco nei pressi della Capitale. Un maresciallo dei Carabinieri di 40 anni ha ucciso la figlia, di 15 anni, sparandole un colpo di pistola e poi si è tolto la vita con la stessa arma. L’omicidio suicidio è avvenuto
nell’abitazione del militare.

SALERNO e MESSINA: DUE CARABINIERI SI TOLGONO LA VITA SPARANDOSI CON L’ARMA D’ORDINANZA.

Due Carabinieri, uno in servizio al comando provinciale di Salerno e l’altro,originario di Scafati ma in servizio a Messina, si sono tolti la vita sabato - Le vittime sono:

-Valerio Iannucci,
cinquantacinque anni, brigadiere,in servizio al Comando provinciale di Salerno. Il graduato, sembra fosse tutt’ora inseguito dallo spettro di una malattia, poi positivamente risolta sei anni fa, che gli avrebbe oscurato il cervello e la ragione al punto tale da impugnare la pistola d’ordinanza e farla finita.

- Angelo D’Auria,
trent’anni,Carabiniere in servizio al Racis di Messina.
«Non può piovere per sempre…il sole è dietro quella nuvola…passerà prima di quanto pensi…credici sempre!». l’ultimo messaggio che Angelo D’Auria aveva lasciato sulla bacheca del suo profilo facebook.
effettotre

G.Pino.

Fonte

Condividi su Facebook
Pablo ha detto...

Pordenone, carabiniere si spara alla tempia con pistola d ordinanza , vivo per miracolo recuperera, siamo alla fine del 2009 inizi 2010, non mi sorprenderei se attualmente e tornato al proprio posto di lavoro, poverino, il suo operato prima della crisi e del folle gesto, lascio a voi pensarlo..

Anonimo ha detto...

CASTEL D'ARIO GIOVANE CARABINIERE DI 25 ANNI DELLA PROVINCIA DI NOVARA UNA SERA DEL GENNAIO 2011 SI SPARA CON PISTOLA DI ORDINANZA AL CENTRO DELLA FRONTE, INDOSSANDO UN CAPPELLINO E SDRAIATO SUL LETTO DELLA CAMERATA DEL COMANDO STAZIONE. LO TROVERANNO IL POMERIGGIO DEL GIORNO SUCCESSIVO I COLLEGHI PRIMA DI MONTARE DI SERVIZIO.

Nome

Email *

Messaggio *