Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 31 gennaio 2011


La strafottenza di Nicole MinettiIl “caso” Ruby si fa sempre più intrigante.La “Mister X” è la brasiliana Iris Berardi.
Nelle nuove intercettazioni spunta fuori anche una cosa inedita. In alcune telefonate Nicole Minetti si lamenta di Silvio Berlusconi. Il consigliere regionale della Lombardia definisce il premier “un vecchio, un pezzo di merda, uno che mi ha rovinato la vita”.

In un colloquio telefonico intercettato lo scorso 8 gennaio tra la Minetti e l’ex valletta Barbara Faggioli, la prima dice all'altra: “A lui gli fa comodo mettere te e me in Parlamento perché dice bene me le sono levate dai coglioni, lo stipendio lo paga lo Stato”. Questo è il motivo principale per cui questa donna deve dimettersi dal Consiglio regionale della Lombardia.
La cosa più scandalosa è che la Minetti si rifiuta di rispondere alle domande che le vengono poste dai giornalisti. Non ha capito che deve darci conto per il semplice motivo che il suo stipendio mensile lo percepisce grazie ai soldi dei contribuenti. Non vuole rispondere alle domande? Allora si dimetta.
Non sono il solo che pretende le dimissioni dell’igienista mentale(ops dentale). Sara Giudice, militante del PDL, ha iniziato una raccolta firme per chiedere le dimissioni di Nicole Minetti. Nel momento in cui scrivo, sono state raccolte 6.831 firme. La Giudice ha giustificato la petizione dicendo “Abbiamo bisogno di altri politici. Via Nicole Minetti dalla Regione Lombardia”. Tornando alla raccolta firme, nello statuo della petizione c’è scritto:
Questa raccolta firme è rivolta la popolo del PDL e a tutti coloro che vogliono sapere quale classe dirigente vogliamo preparare per loro. SONO LE PRIMARIE non per scegliere semplicemente un candidato, ma per scegliere QUALE GENERAZIONE DI GIOVANI VOGLIAMO PORTARE AVANTI, una generazione di MINETTI – RUBY - MACRI' oppure di chi con fatica ad inserirsi nel mondo del lavoro e della società decide di impegnarsi in politica senza cercare scorciatoie ma con ideali e con etica politica.


Condividi su Facebook

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma che levassero dai coglioni sta succhiacazzi.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi