Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 3 gennaio 2011

A novembre il fratello della 15enne uccisa ad Avetrana chiedeva a Lele Mora di essere lanciato in tv. Oggi presenta gadget in memoria della sorella insieme ad un protagonista di Uomini e Donne

Dalle trasmissioni di cronaca allo show il passo è breve. Almeno nel caso di Sarah Scazzi, la quindicenne di Avetrana nell’agosto scorso uccisa in casa dei parenti e poi gettata in un pozzo a pochi chilometri dal luogo del delitto. A Milano qualche settimana fa è stato presentato un calendario e un cd in sua memoria. E’ avvenuto in una notissima discoteca del capoluogo lombardo, l’Hollywood Living, alla presenza anche di istituzioni del Comune di Avetrana. Un evento simile avrà luogo dopodomani 4 gennaio nell’Oratorio Sacro Cuore di Avetrana, e vedrà la partecipazione del fratello di Sarah, Claudio, e del sindaco del paese, Mario De Marco. Ma non solo. Alla manifestazione sarà presente anche il tronista di Uomini e donne Giovanni Conversano.

IL TRONISTA PRESENTA IL CALENDARIO
Un particolare, questo, che ha suscitato le critiche da parte del presidente della pro Loco del paese in provincia di Taranto: “Come possiamo dare un’immagine positiva di Avetrana se sulla morte di una ragazzina si organizza una serata con un tronista?”, ha chiesto Emanuele Micelli ascoltato da Repubblica. “Per carità - ha aggiunto – niente da dire su Conversano, visto che fa un lavoro come un altro, ma bisogna assegnare una grande nota di biasimo a chi utilizza per fare e farsi pubblicità il dolore e le disgrazie altrui. Che senso ha tutta questa boutade pubblicitaria sulla raccolta fondi, sul canile, sull’interessamento di Milano come Comune ed evidentemente come altro, sul libro, sul cd e sul calendario?”.

IL FRATELLO DI SARAH DA LELE MORA
Non è la prima volta che nella tragica vicenda di Avetrana vengono tirati in ballo volti noti dello spettavolo. Il fratello di Sarah ha già dichiarato a metà novembre di aver chiesto a Lele Mora di poter essere lanciato nel mondo del piccolo schermo: “Sto a Milano e ho chiesto a Mora se aveva in mente qualcosa per me. Non mi dispiacerebbe la televisione”, aveva fatto sapere il 24enne Claudio in un intervista al settimanale  Chi. Apparso in varie trasmissioni, evidentemente era rimasto affascinato da microfoni e telecamere. “Credo – spiegava – di avere delle potenzialita’ e per questo mi sono rivolto a Mora. Se non lo sa lui cosa farmi fare…”. E ancora: “A un’agenzia di Torino, che mi proponeva di diventare il nuovo Azouz Marzouk (la cui famiglia fu sterminata nella strage di Erba, nda) ho gia’ detto no”. Mora alla richieste del giovane ha però risposto negativamente: “Dice che non vado bene, non sono fatto per la tv”, ammetteva Claudio.

fonte

Condividi su Facebook

2 commenti:

mark ha detto...

Il profitto ad ogni costo non si ferma davanti a nulla, la nostra indifferenza a riguardo l'unica arma.
Buonasera.

vitariello ha detto...

Non ho parole---A parte il fratello che non merita nessun commento,diciamo le cose per quelle che sono,ma programmi TV e quanti ospiti,nei ruoli di investigatori,psigologhi ecc,hanno speculato su questa disgrazia,ognuno per i loro rendiconto?VERGOGNA

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi