*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

martedì 14 dicembre 2010

Iraq: 835 condanne a morte, 14.500 ergastoli e vietato musica e teatro.


Il ministro dell'Interno iracheno, Jawad al-Bolani, ha reso noto, nel corso di una conferenza stampa, che nelle carceri irachene sono detenuti 14.500 prigionieri per reato di terrorismo. Di questi, 835 sono in attesa di essere giustiziati, mentre per gli altri, le corti nazionali hanno optato per l'ergastolo. Da quando è stata reintrodotta la pena capitale, nel 2004 le esecuzioni sono state 230, dal 2005 al 2009.

Pochi giorni fa, inoltre, il governo ha proibito l'insegnamento di musica e teatro nelle scuole, forme di espressione vietate dalla "versione estremista" della sharia islamica, divieti voluti da alcuni funzionari ministeriali che fanno capo ad alcuni partiti religiosi attualmente al governo in Iraq.

Questo è la democrazia che hanno "esportato" gli Stati Uniti?

Condividi su Facebook

Nome

Email *

Messaggio *