*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 27 dicembre 2010

Berlusconi chiama l’ex prete Gelmini, sotto accusa per pedofilia

Silvio Berlusconi telefona a (ex don) Pierino Gelmini annunciando polemiche politiche di varia natura. Tutti i media ne parlano. Non tutti i media raccontano che Pierino Gelmini è stato costretto a spretarsi. Che è stato rinviato a giudizio per molestie sessuali nei confronti di minori. Che è uno di quei preti tanto discussi accusati di pedofilia. Che a breve si capirà se sarà condannato dalla magistratura italiana. Nel frattempo il premier, il Tg1, i sodali di Mediaset occultano i fatti. Noi speriamo invece che la rete faccia girare la verità, la diffonda, non la occulti. (ex don) Pierino Gelmini è un personaggio a cui (se confermate le prime risultanze processuali) non affideremmo i nostri figli. Berlusconi vi si affida invece per lanciare messaggi agli italiani. Evidentemente per Silvio la molestia sessuale non è il più grave dei crimini possibili.

Perché la Chiesa – dei gerarchi e di base - tace? Perché non suggerisce a Berlusconi di cercarsi preti meno chiacchierati a cui telefonare? Forse perché le comunità di Gelmini sono un luogo di raccolta di denaro e di politici di prim’ordine?

fonte

Condividi su Facebook
Anonimo ha detto...

Solo una parola, Che schifo!!

Anonimo ha detto...

tra pedofili si capiscono...

Anonimo ha detto...

1.
"la molestia sessuale non è il più grave dei crimini possibili"

Potrei elencarne almeno 10 di più terribili.

2.
Gelmini è tornato laico per propria volontà (http://archiviostorico.corriere.it/2008/marzo/02/Don_Gelmini_torna_laico_ringrazio_co_9_080302025.shtml)

3.
Gelmini è stato accusato, ma non significa che sia colpevole. Che possa essere un personaggio controverso sono d'accordo, ma non gridiamo al mostro prima della fine delle indagini.

marcello forni ha detto...

Fino a sentenza si può presumere innocente (con molti dubbi, visto il personaggio) ma l'amicizia con Berlusconi non depone a suo favore

Nome

Email *

Messaggio *