venerdì 31 dicembre 2010

Arrestato e in isolamento, perché avrebbe fornito cables a Wikileaks


Bradley Manning è un "prigioniero politico". Così l'ha definito Julian Assange, il fondatore di Wikileaks, in un'intervista alla MSNBC, canale americano e canadese di informazione all news.
Manning è il soldato sospettato di aver dato a Wikileaks documenti classificati della diplomazia americano. Il ragazzo infatti, in quanto militare, aveva accesso alla rete dell'esercito; qui avrebbe rubato i file incriminati.
Secondo quanto riportato dall'Huffington Post, i sostenitori di Manning sono preoccupati per ledure condizioni in cui è tenuto durante la detenzione: 23 ore di confinamento solitario in un edificio tra i boschi della Virginia (a Quantico per la precisione) senza potersi muovere né avere un cuscino o lenzuola. 

In inglese:


Nome

Email *

Messaggio *