Ruba pacchetto di wafer da 1,29€ condannato a 3 anni


NAPOLI - Aveva rubato un pacco di wafer da 1,29 euro in un discount ed è stato condannato a tre anni di reclusione. Salvatore Scognamiglio, 40 anni, non ha potuto beneficiare dell'attenuante del danno lieve per gli effetti della legge Cirielli che ha introdotto un giro di vite per i recidivi.

La sentenza è stata emessa oggi dal giudice monocratico di Marano, sezione distaccata del Tribunale di Napoli, al termine di un breve dibattimento che era stato chiesto dal pm nelle forme del giudizio immediato. Assistito da un difensore di ufficio, l'imputato - che per questa accusa si trova agli arresti domiciliari - non ha chiesto l'adozione di riti alternativi come patteggiamento o rito abbreviato che avrebbero determinato una pena più lieve.

Scognamiglio è stato riconosciuto responsabile di rapina impropria. Nei giorni scorsi all'interno di un discount di Melito, in provincia di Napoli, fu bloccato da due addetti alla sicurezza che lo avevano notato mentre si impossessava di un pacco di biscotti. Invitato a consegnare la refurtiva - come emerso oggi al processo - tentò di divincolarsi, ma fu presto immobilizzato e consegnato ai carabinieri. "Mi vergogno, avevo fame...", si è giustificato Scognamiglio, che è tossicodipendente e che in passato ha già riportato condanne per piccoli furti.

Il giudice, in base alle norme sulla recidiva della Cirielli, che non consente in questi casi di concedere le attenuanti (generiche e danno lieve) prevalenti, gli ha inflitto tre anni di reclusione, il minimo consentito dalla legge.



Commenti

Elektra ha detto…
non riesco a leggere nulla
Anonimo ha detto…
evidenzia elektra
Anonimo ha detto…
Ma se è questa la "LEGGE" voglio scappare da questo Paese dove un presidente del consiglio và a puttane,minorenni,le fà uscire di galera pur essendo inquisita di furto di 3000 €,mentre un ladruncolo,ruba un equivalente di 1,29€ viene CONDANNATO a tre anni!!!!
Ci rendiamo conto in che paradosso siamo?(Quanto è costato alla comuità questo processo?)
Anonimo ha detto…
Scusate, avevamo postato con colore carattere scuro, e non si vedeva niente, abbiamo risolto! Lo staff
Anonimo ha detto…
ma sei mai uscito fuori dall'italia?
ti pensi che negli altri paese è meglio?
povero illuso!
dany ha detto…
comunque queste cose succedono solo in italia . forse è meglio andare in banca e rubare qualche centinaia di migliaia di euro e nn ti fanno nulla . almeno se ti prendono nn ci fai la figura dello sfigato.PS rubare nn è bello e nel caso uno ha fame basta rivolgersi alla caritas ......
Roberto ha detto…
ma mettere in galera il suo avvocato, no???
Va be' che sia d'ufficio, ma questo bel tomo da che parte stava?
Ora voglio vedere quanto gli danno a Tanzi (quello di Parmalat, per chi avesse dimenticato). Ma lui i soldi per pagarsi gli avvocati ganzi ce li ha . . .
Roberto
Anonimo ha detto…
in tutti i paesi succedono queste cose...ma in italia ci sn persone ke rubano un pò più di 1,29 euro
Anonimo ha detto…
incredibile e vergognoso. poso anche capire che qualcunoviene arrestato perche ruba alcool o profumi al supermercato ma per un pacchetto di biscotti rubato per fame potevano chiudere un occhio.se abitasse in quella citta non metterei piu piede in quell supermercato
rosemarie ha detto…
é vero se uno ruba miglioni se la cava con poco se uno prende una mela xché ha fame gli danno anni .... però anche quelli del negozio... io se vedo uno che ha fame l`aiuto nessuno dovrebbe patire la fame. la legge vale solo x i poveri !
salvatore ha detto…
questo deve far riflettere..............io sono dell estremo sud e quà tanta gente ruba per fame...io non li critico mettetevi nei loro panni,quando 6 solo e senza un lavoro senza aiuto alkuno ke fai??la realta è ke siamo allo sfascio.... salvatore scimemi
Anonimo ha detto…
mah secondo me non e' il pacco di wafer il problema ma il fatto che sia recidivo, qua ha fallito tutta la societa' e lo stato che non e' riuscito a dare una mano ad un tossicodipendente e se queste cose succedono e' colpa dello stato che non riesce a garantire lavoro e sbocchi adeguati a tutti gli italiani, poi e' logico che dove c'e' delinquenza poverta' e poco lavoro succedano pure questi fatti..
Anonimo ha detto…
che paese di merda!!!!!
siamo presi per il culo da tutti ormai e nessuno fa qualcosa per cambiare...ottimo!!
Anonimo ha detto…
Cmq è stato doppiamente sfigato... gli hanno dato i domiciliari... se lo mettevano dentro almeno la fame non la pativa più!!!!
Anonimo ha detto…
che schifo, NON è possibile! non è giusto!
Anonimo ha detto…
3 anni forse sono eccessivi, il fatto che sia recidivo e tossicodipendente li giustifica tutti. bene e avanti così. al rogo drogati e recidivi
Anonimo ha detto…
chiedo a quello she sta chiedendo a gli altri se sono mai uscite dal Italia, ma non ti vergogni??? non é un caso che gli Italiani vengono a vivere in England coi benifici a carico dai tassi pagati dai povere lavoratore !!!
Anonimo ha detto…
Dai che in carcere magari si mette a seguire un programma di disintossicazione e ne viene fuori
Anonimo ha detto…
c'è un sacco di gente cleptomane che ruba nei supermercati e nessuno si accorge di nulla.
cmq io non lo accuserei più di tanto, è un povero tossicodipendente che va aiutato in un centro specializzato e non messo in galera...
in galera ci metterei tanta altra gente che ruba ogni giorno e crea solo danni.
e poi per 1,29 addirittura 3 anni!!ma è ridicolo! la gente che ruba sta in ogni paese..ma solo in italia la legge è applicata in maniera sbagliata!!!!
Anonimo ha detto…
In Italia ormai per restare liberi bisogna fare tutto ciò che ha fatto Fabrizio CORONA da quanti anni dovrebbe stare in galera? Invece forse lo si rivedrà in prima fila all'Ariston di Sanremo ad ammirare la sua "degna" Belen...
Anonimo ha detto…
SCHIFO!!!
Anonimo ha detto…
Un tossico di merda che ruba è meglio dentro che fuori, magari il giorno dopo avrebbe fatto un'altra rapina, forse armato e forse qualcuno ci avrebbe rimesso la pelle! Poi si sarebbe gridato allo scandalo perchè rilasciato senza accuse pochi giorni prima. Ragionate!!

Smettetela di fare i moralisti del cazzo!!!!!!!

Grazie magistratura italiana per aver tolto dalle palle un rifiuto societario!
Anonimo ha detto…
Capisco che i tossico dipendenti siano un bel problema,MA AVEVA FAME!!! Avete idea di quanti tossici illustri ci governano ci rubano anche l'anima,ci tolgono l'aria e noi qui a sentenziare su uno sfigato??? Ma per cortesia evitiamo di sputare sentenze generalizzando su vite che non conosciamo,sia chiaro non giustifico ma neppure condanno con superficialità ma mi pongo una domanda....Perchè sentiamo la necessità di demolire questo disgraziato, e non su chi ha messo in piedi il degrado che ci ha portato a tutto questo?? Abbiamo un governo che ci ha reso in braghe di tela,ma loro non si giudicano vero?
Anonimo ha detto…
Propongo un premio per quel giudice. Un ladro del genere merita di andare in galera perchè discredita l'Italia governata da ladri miliardari, puttane di lusso, mafiosi, corrotti e corruttori. Dire che una sentenza del genere fa schifo e lascia allibiti è dir poco.
Anonimo ha detto…
non riesco più a ridere.
Anonimo ha detto…
Se ha preso 3anni un motivo ci sarà. Non certo per aver rubato un pacchetto di biscotti"
1) era recidivo...non certo di furti di biscotti! per avere 3anni avrà commesso qualcosa di più grave
2) in un supermercato (ci lavoro)non perdono tempo a denunciare le decine di persone che ogni gg vengono beccate a rubare stupidaggini, se lo hanno denunciato significa che avrà avuto reazioni esagerate.
Anonimo ha detto…
Ma non lo capite che la politica (e soprattutto la politica di destra) degli ultimi anni sta inasprendo le pene per i reati materiali e comuni e sta depenalizzando invece quei reati astratti che vengono commessi nella piena consapevolezza (e ciò è molto più grave!!!!) ??!!
Uno stato democratico dovrebbe rafforzare la prevenzione verso il primo tipo di reati, quelli materiali e comuni, per evitare in tempo reale che vengano commessi, quindi più pattuglie, più controlli, ecc, ecc....perchè sono reati che vengono eseguiti da persone che si trovano in stato di incoscienza o di raptus o di bisogno (per una qualche particolare debolezza). Del resto a cosa serve inasprire le pene a gente che è malata e spesso non se ne rende neanche conto. Per la maggior parte di queste persone non è sicuramente la certezza e la severità della pena a fare da deterrente!
L'aumento e la certezza della pena
invece sarebbe sicuramente un valido deterrente per chi è ben consapevole del reato che sta commettendo (falso in bilancio, corruzione, truffa solo per fare alcuni esempi...) ma sappiamo che invece in questi casi o le pene sono state depenalizzate oppure i processi hanno elevate probabilità di finire in prescrizione.
Questa è l'attuale situazione della giustizia in italia, purtroppo!
E credo che solo un 1789 francese potrebbe far cambiare questo paese ma in italia ci sono gli italiani mica i francesi....
Luciano ha detto…
Allora, diciamo subito che, in linea di prinipio, che è molto importante, non da sottovalutare, in sè per sè la condanna non sarebbe sbagliata. Diciamo pure che il furto è sempre tale, che il maltolto sia uno spillo da cucito comunissimo, un gioiello, una piccola o una grossa cifra di denaro, o qualunque altra cosa, che il motivo sia reale necessità, si tratti di fame, o di cleptomania, quindi una malattia, o semplice desiderio di avere quel oggetto, la pena va inflitta perché ci si appropria di qualcosa sulla quale non si ha diritto. Ma ciò che non va, è che gente che ruba molto, quantitativamente e qualitativamente, o gente che froda ed è magari anche in vista, politicamente o in altro modo, rimanga invece completamente o quasi, impunita! Questo non va assolutamente. La legge purtroppo non è in pratica affatto uguale per tutti!
vitariello ha detto…
cominciamo a dire che in italia la legge non è uguale per tutti,se vogliamo trovare un lato positivo su questa faccenda che chi deve scontare la pena e anche domiciliare sia un tossicodipendente,e chi sà se questa cosa non gli potrebbe che fargli del bene.
Anonimo ha detto…
VIETATO RUBARE AI POVERI.....DOVETE ESSERE SOLAMENTE MILIARDARI.....

Post popolari in questo blog

DOSSIER: La famiglia più potente del mondo: i ROTHSCHILD

Incredibile, il neosindaco Raggi contesta i debiti del Comune di Roma!

Non si può pensare ai migranti come ad un problema di "degrado" o di spesa!