Investito dall' "auto diplomatica" il colpevole ha l'immunità


In genere preferiamo affrontare notizie che vengono taciute dai mass media, ma di fronte a questa, non possiamo astenerci dal commentare. Riassumendo i fatti per coloro a cui la notizia è sfuggita, un giovane motociclista di 26 anni è stato travolto da una vettura con targa "diplomatica" ecudoriana, che procedeva a grande velocità: dopo il mortale 'impatto, l'autista ha pensato bene, oltretutto di dileguarsi, facendo perdere le proprie tracce e non avvertendo nessuno. I vigili urbani sono risaliti al personale diplomatico grazie alle telecamere di sorveglianza e le testimonianze raccolte. Il fatto è successo da 3 giorni, ma ancora il nome del conducente non è ancora venuto fuori, e non è nemmeno detto che emerga. Anche se fosse reso noto, comunque, non sarà perseguibile, in quanto il personale diplomatico gode della totale immunità. Se un tempo la cosiddetta "immunità diplomatica" poteva avere ragione di esistere, adesso che lo scenario politico è stabile, quantomeno in Europa, è incomprensibile come mai gli ambasciatori e i diplomatici, debbano godere di simili privilegi, che li pongono al di sopra di tutte le leggi. Apparte l'incidente, che certo non è un elemento secondario, suscita sdegno il fatto che non ci sia stata nemmeno l'accortezza di soccorrere, di farsi vivi, di assumersi le proprie responsabilità, visto che il colpevole, oltretutto, non pagherà nemmeno il proprio errore, che è costata la vita a uno studente modello laureato da poco. Ai lettori romani, raccomandiamo la massima attenzione: ci sono centinaia di ambasciate, e ognuna di queste chissà quante auto "diplomatiche" hanno in giro per la capitale...

Commenti

Anonimo ha detto…
si tratta del figlio di un'amica di mia madre. non capsco cosa c'entri l'immunità diplomatica e come possa coprire un'omissione di soccorso e un omicidio colposo. l'immunità dovrebbe riguardare solo lo stretto ambito della propria funzione diplomatica.
Anonimo ha detto…
IO VERAMENTE Sò SBIGOTTITO DA UNA FACCENDA DEL GENERE IO SONO MOTOCICLISTA E SONO DI ROMA,ED è VERAMENTE UNO SCHIFO,E ME SENTO PURE DE METTE IN MEZZO I DISCORSI CHE SE FANNO SULLE MANIFESTAZIONI CHIAMATE VIOLENTE DAL NOSTRO GOVERNO,E PERCHè QUESTA NON è VIOLENZA GRATUITA?? E OLTRETUTTO NON PAGHERà NESSUNO ED è MORTO UN RAGAZZO NEL FIORE DEGLI ANNI CHE MAGARI CON DEI SOCCORSI TEMPESTIVI SI POTEVA SALVARE. E ALLORA TUTTO QUESTO è SCHIFO PERCHè PUR SAPENDO CHE NON AVREBBE PAGATO IL GRAVE ERRORE COMMESSO IL CONDUCENTE SE Nè STRAFREGATO DELLA VITA DE STO POVERO RAGAZZO!!!! ALLORA IO HA QUESTA PERSONA VORREI DIRE "MI FAI VERAMENTE SCHIFO VERGOGNATI,NEANCHE UNA MALEDETTA TELEFONATA AL 118 HAI FATTO ANIMALE!!!!!
Anonimo ha detto…
COGLIONEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE TI POTTEVI FERMARE
renzo ha detto…
Non avete capito nulla ......il problema è che,un'estintore è molto più pericoloso di un 'automobile che ti investe e se guardiamo bene si vede benissimo che era il nostro povero motociclista con il viso coperto da un casco che voleva colpire l'automobile magari perchè era frustrato o era un Black Block...

Post popolari in questo blog

DOSSIER: La famiglia più potente del mondo: i ROTHSCHILD

Incredibile, il neosindaco Raggi contesta i debiti del Comune di Roma!

Non si può pensare ai migranti come ad un problema di "degrado" o di spesa!