Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 8 novembre 2010


I fumatori hanno una parte del cervello più piccola rispetto a chi non ha mai accesom una sigaretta. A rivelarlo è un gruppo di studiosi inglesi, che ha individuato un nesso causale tra sigarette e cervello, senza però stabilire se sia la nicotina a restringere la materia cerebrale o se i soggetti con meno cellule nell’area individuata siano più suscettibili alla dipendenza.

I ricercatori dell’Università di Berlino e del German National Metrology Institute hanno esaminato con la risonanza magnetica i cervelli di 22 fumatori e 21 soggetti che non hanno mai fumato: sulla base delle immagini tridimensionali ottenute hanno scoperto che lo spessore della corteccia mediale orbitofrontale è più sottile in media nei fumatori, e lo spessore diminuisce all’aumento delle sigarette fumate e del tempo trascorso da quando si è preso il vizio.

Secondo i ricercatori non è possibile stabilire se la condizione si sviluppi per le sigarette o per una predisposizione genetica. Ma gli esperti hanno già in mente un nuovo studio su persone che hanno smesso di fumare, per verificare se l’area del cervello interessata riacquisti o meno uno spessore normale.


0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi