Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

lunedì 15 novembre 2010


Tra le novità del "Nuovo codice della Strada 2010" vi sono pesanti sanzioni per i conducenti di scooter o motocicli minorenni che verranno trovati positivi all'alcool test: "Il conducente di età inferiore a diciotto anni, per il quale sia stato accertato un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 0 (zero) e non superiore a 0,5 grammi per litro (g/l), non può conseguire la patente di guida di categoria B prima del compimento del diciannovesimo anno di età. Il conducente di età inferiore a diciotto anni, per il quale sia stato accertato un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 0,5 grammi per litro (g/l),non può conseguire la patente di guida di categoria B prima del compimento del ventunesimo anno di età". Da questo comma deriva che i conducenti di età inferiore ai 18 anni hanno l'obbligo di guidare con un tasso alcolico pari a 0. 

La sanzione secondo noi, è eccessivamente pesante: ritardare il conseguimento della patente di addirittura tre anni, penalizza fortemente l'inserimento nella società di un giovane, che senza patente, potrebbe avere difficoltà, per esempio, per trovare un posto di lavoro. Appare ipocrita, un legislatore che interviene così pesantemente sui giovani minorenni, quando locali pubblici e discoteche, spesso gli vendono tranquillamente cocktail e superalcolici, alla luce del sole, senza alcun controllo. Prima si beveva solo nel fine settimana: molti "giovani di oggi", invece fanno l' "happy hours" quasi tutti i giorni, mentre il fine settimana spesso si sbronzano completamente: iniziano presto a bere, ed è sicuramente una cattivissima abitudine, che però andrebbe estirpata, innanzitutto con una maggiore informazione dei giovani, sui danni relativi al consumo di alcolici, in particolare in età adolescenziale, e la vendita di alcolici ai minori dovrebbe essere sanzionata: cosa che oggi non avviene mai: questo tipo di controlli, molto probabilmente, non sembrano proprio previsti: il tutto avviene alla luce del sole, normalmente. Da una parte si permette di servire alcolici ai minori, e dall'altra si applica sanzioni durissime: la parola d'ordine, come al solito è repressione: questi governanti non sanno nemmeno minimamente cosa significhi la parole "educazione" e "prevenzione".  

Avrebbero potuto limitare tale periodo a quello previsto per la guida in stato di ebbrezza, magari integrando la sanzione con l'obbligo con programmi educativi, o imponendo ai giovani di fare volontariato per un certo periodo. Anche la sanzione di posticipare di un anno il conseguimento della patente, previsto per chi viene trovato in "presenza di alcool nel sangue" inferiore allo 0,5 grammi/litro, appare eccessiva, sempre per i motivi descritti sopra: (la "libera" vendita di alcolici/superalcolici) colpisce persino chi ha bevuto "un dito" di birra.

Clicca il pulsante sotto il post per condividere su Facebook o altri social network

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Salve a tutti.

personalemnte ritengo che la sansione è corretta. Il lassismo nei confronti dei giovani deve essere rimosso per far loro capire che nella guida la responsabilità è primaria. Le belle parole di inserimento dei giovani nella società sono solo parole ma che non hanno portano alcun tipo di costruzione nell'individuo. E' bene invece che le sanzioni finalemnte siano pesanti soprattutto alla luce di tutti gli incidenti che ogni anno decimano vite sulle noster strade. Fidatevi! E' un bene una sanzione dura!

Anonimo ha detto...

e giustissimo io lavoro in Canada li hanno tolleranza 0 per tutti e se ti beccano ti portano direttamente in galera e ritiro patente e multe salatissime

MAU42 ha detto...

A parte che, se lo fanno in Canada non è detto che sia giusto, dato che si può ribattere che non è giusto perchè in Inghilterra il limite è dello 0,8, ma sono due paesi diversi dal nostro sia per tipologia del territorio, che per cultura,che per il sistema politico e sanitario, quindi il confronto diviene improponibile.
Considerando invece i fatti ed i numeri relativi al nostro Paese si nota che qui non si parlare di prevenzione, ma di accanimento.
Ricordo che gli incidenti stradali dovuti all'alcol secondo i dati ACI 2007 (cioè prima di questa caccia alle streghe), era del 2.09%,mentre dal rapporto del 2010 viene evidenziato come "Dai dati relativi al numero di incidenti stradali emerge come nel nostro Paese l’incidenza di sinistri correlati allo stato di ebbrezza sul totale, risulti particolarmente contenuto".
Da questi dati che sono anche dati ISTAT, è evidente che non vi è alcun collegamento tra le sanzioni eccessive ed i dati reali, inoltre faccio notare che anche a livello di maggiorenni le sanzioni sono inquisitorie, dato che possono portare alla perdita del lavoro o al sequestro(prendono l'auto, la vendono e si prendono i soldi, se qualcuno mi prende l'autoradio, ne devo denunciare il sequestro?) e non sono proporzionate al fatto, ne alla gravità dello stesso.
Inoltre sarebbe da discutere se lo stato può prendersi il diritto di legiferare sulla salute del cittadino.
A mio giudizio leggi che obbligano le cinture, il casco, i proprietari di locali a non far fumare i clienti, il cliente a non bere un bicchiere a cena,limitano i decibel all'interno dei locali ed ai concerti, vietano l'uso di droghe leggere, non permettere l'apologia di una arcaica idea politica, permettono di installare telecamere ad ogni angolo, sono più il sintomo di uno stato chioccia che si è allontanato dalle sue primarie funzioni.

Anonimo ha detto...

ho 71anni e all'età di 17anni ero già in Germania ho conseguito la patente Tedesca a 18 non ho quasi mai bevuto l'ho fatto una sola vota avevo ubn tasso alcolemico di 0.5 x mille mi sono fatto quatto sabati e quattro domeniche a incollare buste nel penitenziario di Krefeld. Non vedo niente di strano nelle nuova legge dobbiamo noi Italiani imparare a osservare tutte e dico tutte le leggi vigenti senza esclusione di categorie es.povero ricco la legge è e deve essere uguale per tutti articolo tre della nostra costituzione.
Nonno miki

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi