Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

lunedì 8 novembre 2010



I giudici hanno considerato il "carattere criminale", la "tendenza a delinquere", il mancato pentimento e il pericolo di fuga dell'ex primario della Santa Rita, condannato a 15 anni e sei mesi lo scorso 28 ottobre Ha “capacità criminale”, e una “tendenza a delinquere”. Inoltre c’è la possibilità che si rifugi all’estero. Per questo i giudici tribunale di Milano hanno emesso una nuova ordinanza di custodia cautelare per Pier Paolo Brega Massone, l’ex primario della clinica “Santa Rita”, condannato a quindici anni e sei mesi per truffa, lesioni e falso lo scorso 28 ottobre. Brega Massone si trova già nel carcere di San Vittore, dopo essere stato arrestato nei mesi scorsi nell’ambito di un filone di indagine parallelo a quello che è sfociato nella condanna e in cui gli viene contestato il reato di omicidio.

I pm Tiziana Siciliano e Grazia Pradella hanno ritenuto opportuno richiedere un nuovo ordine di arresto perché’ l’8 novembre Brega Massone sarebbe tornato libero per la scadenza dei termini di custodia cautelare previsti dalla legge. Secondo i magistrati della quarta sezione penale Brega Massone ha “capacità criminale” e una “tendenza a delinquere”, e inoltre potrebbe fuggire all’estero. Questi sono i motivi per cui i giudici hanno accolto l’istanza.

Il collegio, presieduto da Maria Luisa Balzarotti, sostiene che, per via delle attività svolte a livello internazionale, l’ex primario “può contare – non solo in Italia, ma anche all’estero – su rapporti professionali e di conoscenza, oltre che sull’appoggio incondizionato di numerosi pazienti, come emerge con chiarezza da molteplici conversazioni telefoniche intercettate”. Questa possibilità gli è data anche per le “risorse economiche” che possono “consentire di effettuare e mantenere una scelta di latitanza” perché “l’imputato può contare non solo sui profitti conseguiti dall’attività criminosa”, ma anche sulla possibilità di svolgere “l’attività di medico chirurgo, notoriamente assai ricercata e ben remunerata anche all’estero”.

I giudici considerano anche che il medico della “Santa Rita” non ha mai fatto “qualsivoglia accenno di rivisitazione critica delle proprie condotte e, soprattutto, l’assenza di considerazione per le numerose vittime”. Anzi, si legge nel dispositivo dei giudici, ha sempre avuto “la ferma convinzione di essere vittima di un complotto e, comunque, di sentimenti di invidia maturati nell’ambiente professionale”.

Per il difensore del medico Luigi Fornari, il provvedimento “impone il doveroso interrogativo se il clima di odio” nei suoi confronti “facilmente percepibile nella ‘piazza’ fin dalle prime battute delle indagini, non abbia influenza sui processi in corso”. La motivazione del provvedimento “desta sconcerto”. Secondo il legale, infatti, “viene desunta l’esistenza di un pericolo di fuga dal fatto che il mio assistito ha pubblicato lavori scientifici all’estero e ha avuto ‘rapporti professionali e di conoscenza’ con colleghi chirurghi stranieri”. In questo modo, aggiunge, è “come se il rapporto di stima” che lega i ‘colleghi’ stranieri a Brega “fosse di per sé atto a trasformarli in potenziali favoreggiatori di chissà quali fughe e latitanze”.





Fonte

3 commenti:

Anonimo ha detto...

la pena di morte per un bastardo dele genere...il boia lo faccio io gratis!! in nome di tutte le persone cha ha fatto soffrire. Spero che crepi in prigione molto lentamente e dolorosamente!!

Anonimo ha detto...

ma tu chi sei per dare del bastardo ad una persona che neanche conosci? i pm fanno i media e i media scrivono e basta senza fare inchieste come erich brockovich. certo che l'ignoranza in questo paese dilaga.

Anonimo ha detto...

e tu invece chi sei per difenderlo????? cosi tanto per sapere è....

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi