Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura


Servono 1.000.000 di firme per mettere renzi e soci con le spalle al muro, con una legge di iniziativa popolare. Il comitato promotore ha raccolto 850.000 firme, tra web e dal vivo, i media non ne parlano e non ne parleranno, per evitare imbarazzi a Renzi, che sarebbe in difficoltà a dire NO alla cancellazione del vitalizio a corrotti, mafiosi e affini... vogliamo continuare a dire "tanto non cambia niente" - "tanto non serve a niente" o ci iniziamo a muovere per ottenere ciò che esigiamo? Una semplice firma conta più di quanto sembra. Grazie ai referendum non ci hanno imposto il nucleare, anche se c'è da dire che quello sull'acqua è stato disatteso... e più ne disattenderanno, più la gente aprirà gli occhi... calano i consensi e convincere la gente è sempre più difficile per loro... FIRMATE!!!
domenica 28 novembre 2010

E’ ancora presto per cantar vittoria, ma secondo gli scienziati dell’Organizzazione Metereologica Mondiale, l’effetto serra si è leggermente attenuato, e così la riduzione dello strato di ozono si è ridotta, contribuendo a ridimensionarne il buco. L’annuncio è arrivato ieri, 16 settembre, in occasione della Giornata Internazionale per la Preservazione dello strato di ozono.Secondo il rapporto, siamo di fronte ad una riduzione più accentuata dell’ozono stratosferico grazie all’eliminazione progressiva della produzione e del consumo di sostanze nocive per questo gas. La riduzione del famoso buco dell’ozono non è stata immediata, tanto che ad un certo punto si era anche pensato che il Protocollo non fosse servito a molto. Il motivo è stato che questo strato si era andato continuamente assottigliando, anche dopo la fine dell’utilizzo dei CFC, fino a toccare il picco il 24 settembre del 2006, quando si è registrata la rilevazione più ampia.

Condividi

Fonte

4 commenti:

Anonimo ha detto...

quindi? possiamo usare le bombolette spray ora?

Anonimo ha detto...

se si sta chiudendo grazie all'eliminazione di queste sostanze, ti sembra logico riutilizzarle??

tommy ha detto...

Poi ci diranno che è grazie alle scie chimiche questo miglioramento così tutti saranno d'accordo con l'irrorazione che avviene ogni giorno.

tommy ha detto...

Poi ci diranno che è tutto merito delle scie chimiche, la gente ci crederà e tutti saranno d'accordo a farsi irrorare da sopra la testa di bario e torio radioattivi e soprattutto di alluminio.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi