Ambiente, scuola, lavoro: l'Europa che protesta


Autunno caldo in Europa:


A Londra, studenti e professori protestano e assaltano la sede dei "tory", la destra del premier David Cameron, che vuole aumentare a dismisura le rette universitarie.

in Italia gli immigrati si asserragliano sulle gru, gli studenti occupano il Colosseo e la Torre di Pisa, le madri si trasformano in guerrigliere contro le discariche nel Napoletano...

in Germania centinaia di cittadini, giovani, imprenditori, medici, pensionati, si ritrovano in piazza tutti insieme per la prima volta. A Stoccarda come a Gorleben, protestano contro le centrali nucleari, ma anche per gli appalti gonfiati per la costruzione di grandi opere di dubbia utilità.

il Portogallo e la Grecia, alle prese con tagli indiscriminati che non guardano in faccia nessuno: dai posti pubblici, ai soldi destinati alle pensioni e molti altri servizi...

Commenti

Anonimo ha detto…
Per essere ascoltato il popolo deve fare la guerra civile altrimenti non si cambierà mai nulla e a comandare saranno sempre i potenti.

Post popolari in questo blog

DOSSIER: La famiglia più potente del mondo: i ROTHSCHILD

Incredibile, il neosindaco Raggi contesta i debiti del Comune di Roma!

Non si può pensare ai migranti come ad un problema di "degrado" o di spesa!