Aldrovandi: lo stato risarcirà la famiglia con 2 milioni di Euro


Lo stato risarcirà la famiglia con 2 milioni, ma in cambio a chiesto alla famiglia di non costituirsi parte civile al processo: e comunque qualsiasi cifra non renderà certo la vita al giovane Federico, appena maggiorenne.

Lo stato ammette le proprie colpe, ma i colpevoli non pagano:  i quattro poliziotti che uccisero Federico Aldovrandi a suon di botte, (Le perizie parlano addirittura di un testicolo schiacciato), gli agenti Paolo Forlani, Monica Segatto, Enzo Pontani e Luca Pollastri NON SONO STATI ESPULSI DALLA POLIZIA!!!

Commenti

Anonimo ha detto…
mi sorprende che tra di loro ci sia anche una donna e questo mi fa pensare a che livello e' arrivata la barbarie umana .
Anonimo ha detto…
non so la famiglia cosa farà,ma onestamente lascerei i due milioni di euro al signor Stato e mi costituirei parte civile.I soldi non mi renderebbero (se fossi la famiglia) mio figlio o mio fratello,e accettare il denaro sarebbe come vendersi.Quanto agli agenti è pazzesco che siano ancora in uniforme...
Anonimo ha detto…
ecco che la legge NON E' UGUALE PER TUTTI e che schifo sapere che ci sta anche una donna tra i 3 agenti se poi DONNA si puo' chiamare...... be' io non accetterei i soldi se fossi la famiglia del ragazzo.. anzi cercherei di rendere a loro lo stesso DOLORE IN
FINITO....
Anonimo ha detto…
e il bello che quegli infami dovrebbero portare ordine!! dovrebbero subire lo stesso trattamento di Federico... e pensare che non gli verrà contestato niente a quei luridi INFAMI!! (lo sfogo è necessario dopo tutti i vari pestaggi compiuti dalle "forze dell' ordine")
Anonimo ha detto…
Anche io sono dell'idea di rinunciare ai soldi e di costituirsi parte civile. Capisco anche che sia molto difficile, con la crisi che c'è in giro, dire di no a 2 milioni di euro... ma pensare che 4 delinquenti armati (preferisco pensare che la Polizia sia fatta di Uomini e Donne VERI!!) vadano di nuovo in giro per le strade con il rischio che possa saccadere di nuovo a qualche altra persona... meglio essere poveri che avere un rimorso del genere.
Anonimo ha detto…
Penso che una persona della famiglia muoia con la morte del ragazzo, e visto che la loro vita è rovinata perchè andare avanti con dei soldi che non cancelleranno mai un pensiero della tragedia che andrà avanti giorno per giorno secondo per secondo... un pensiero fisso..
L'unica cosa da fare è vivere con LA CERTEZZA di sapere che i poliziotti siano in carcere.
Anonimo ha detto…
Perchè rifiutare?? prendete i soldi e usateli per rovinare la ''vita-carriera'' ai poliziotti, altrimenti lo Stato non fara' nulla affinchè Federico abbia 'giustizia' vera!!
costas ha detto…
vergogna!!!!!!!!!!! è questa la vita ke vogliamo??? una stato ke fa così???? giovani ribelliamoci a questo!!! nn facciamo ingiustizie!

Post popolari in questo blog

DOSSIER: La famiglia più potente del mondo: i ROTHSCHILD

Incredibile, il neosindaco Raggi contesta i debiti del Comune di Roma!

Non si può pensare ai migranti come ad un problema di "degrado" o di spesa!