Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

giovedì 21 ottobre 2010


Con notevole ritardo, (scusate) pubblichiamo l'email di una studentessa Universitaria, che ci illustra circa la situazione delle Università italiane: una descrizione molto sintetica, ma dettagliata, e con tanto di allegati. Ringraziamo Viola per il suo contributo.

SPEDITECI I VOSTRI CONTRIBUTI A: REDAZIONE@NOCENSURA.COM

-
Ciao,
seguo regolarmente le vostre notizie sulla pagina facebook. Vorrei farvi presente la situazione universitaria qui a Firenze, credo però che sia altrettanto brutta in altre città e regioni.
Con lo "sciopero" dei ricercatori contro i tagli della Gelmini (di cui fra l'altro si è parlato pochissimo e solo quando lo sciopero era una minaccia) moltissimi corsi sono rimasti scoperti per l'anno accademico del 2010/2011, pertanto alcune facoltà stanno rimandando di giorni o settimane l'inizio dei corsi (di cui ancora non si sa niente) del primo semestre, perchè i ricercatori non terranno lezione e non ci sono abbastanza soldi per coprire tutti gli insegnamenti.
Nella mia facoltà hanno aperto un bando di insegnamenti A TITOLO GRATUITO. Pare che non sia l'unica. Moltissimi studenti non sanno niente, comunque di quello che sta accadendo in questi giorni non se ne parla, quindi avevo pensato di informarvi perchè vorrei che si desse più importanza anche a queste realtà. Inoltre sulla home page delle diverse facoltà ci sono avvisi o notizie su questa situazione. Vi allego il bando sugli insegnamenti gratuiti e un avviso della facoltà di architettura sul rinvio dei corsi. Questi sono i segnali della grave situazione in cui siamo tutti, a partire dalla scuola fino al lavoro.. Mi chiedo come sia possibile anche solo immaginare di offrire un lavoro impegnativo e importante come quello del professore a titolo gratuito.. Mi chiedo cosa succederà alle facoltà e alle università, alla qualità della formazione, della cultura, se vengono a mancare i principi base dell'insegnamento.. Mi chiedo per quale motivo continuo a pagare 2000 euro di tasse (fascia massima) e dove sono i miei diritti di studente...

Grazie per l'attenzione

Viola


Allegati:

1 commenti:

Anonimo ha detto...

no comment!
io mi sn diplomato nel 2008 geometra, all'uni nn c vado cn quello che costa,nel 2009 e 2010 mi sn fatto due corsi ma quest'anno sn ancora a casa perchè il corso che vlv fare quest'anno nn è ancora iniziato e nn si sà quando inizierà...ora oltre al lavoro ke nn si trova,si aggiunge anke la scuola...siamo rovinati!

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi