Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

mercoledì 20 ottobre 2010
Chi lo sapeva alzi una mano: il 21 Settembre 2010 la camera dei deputati ha votato per ridurre le pensioni dei parlamentari: ovviamente, alla proposta avanzata da Antonio Borghesi, hanno risposto NO ben 498 deputati dei 525 presenti: (22 favorevoli e 5 astenuti). I nostri 3.302 ex parlamentari continueranno a percepire la loro amata pensione d'oro, che varia dai 3.000 a 10.000 euro al mese a seconda degli anni di legislatura. L'ultima volta che il parlamento aveva votato unito in questo modo plebiscitario, probabilmente avevano votato per aumentarsi lo stipendio. Al presentatore è stato persino chiesto di ritirare la mozione: probabilmente, volevano evitare imbarazzi, ma alla fine, in Italia non c'è di questi problemi: perchè la notizia è stata tenuta ben nascosta: NESSUNA TV E NESSUN GIORNALE NE HA PARLATO!!!



12 commenti:

Anonimo ha detto...

uno schifo totale.

Moreno ha detto...

perchè uno schifo... si sa che in mani siamo, niente può più stupirmi da questi sciacalli, nessuno escluso...

Anonimo ha detto...

Si fa' politica per arricchirsi, per sistemare i parenti, per percepire vitalizi dopo pochissimi anni di incarico o addirittura pochi giorni, e a noi lavoratori e padri di famiglia che non sappiamo come fare per arrivare a fine mese vengono chiesti continui e sempre maggiori sacrifici ? continuando così arriveremo alla guerra civile.

italyexp ha detto...

Certo !!! Guerra civile ? Beh, è solo questione di tempo. Qualsiasi cosa bella o brutta, giusta e ingiusta.....ha una fine. Si tratta solo di aspettare ancora per poco, perchè al...."caffè", si siamo già arrivati !!

Anonimo ha detto...

banda di parassiti, sistanno bisticciando per questo lodo alfano e nel frattemppo la gente non arriva a fine mese.
Per le pensioni e' facile pontificare tanto quando si votera' saranno tutti compatti a dire di NO.
Con quello che ci costa questa banda di debosciati i risultati sono davvero miseri, ci vorrebbe un Marchionne.

Anonimo ha detto...

noi si parla da cittadini,ma proviamo a metterci nei loro panni.Io dico che anche se non è giusto faremmo la stessa cosa.

Anonimo ha detto...

luridi vermi bastardi!

Anonimo ha detto...

NON ANADIAMO PIU' A VOTARE!!!E'L'UNICO MODO DEMOCRATICO RIMASTO AGLI ITALIANI PER MANDARE UN SEGNALE FORTE DI DISGUSTO A STI POLITICANTI LADRI, PUTTANIERI, CORROTTI E SCHIFOSI CHE CI COMANDANO!!!

Anonimo ha detto...

sono daccordo alla guerra civile ma ancora piu' daccordo ad unirci tutti gli italiani a non presentarci al voto si deve avere il coaggio a dire BASTA!! AVETE STANCATO!

Luca da Bari ha detto...

Se la memoria non mi tradisce, una delle cause della rivoluzione francese, fu il porre fine ai privilegi illimitati della "casta" monarchica. All'epoca non c'era internet, nè telefono, eppure il popolo è riuscito ad organizzarsi e a fare quello che ha fatto. qualcuno sa dirmi perchè oggi, per gli stessi motivi,e con i mezzi di comunicazione che abbiamo, non si riesce ad organizzare una qualsiasi forma di protesta efficace?

Anonimo ha detto...

perchè stiamo ancora troppo bene per alzare il culo dal nostro comodo divano e spegnere lo scatolone che ci manda merda, tette e menzogne da mattina a sera

igor da Trieste ha detto...

caro Luca da Bari, noi siamo Italiani non Francesi, e la cosa non ha poca rillevanza. Io per primo sono una pecora, poi vieni tu e poi l anonimo e poi tutta la gente di questa nazione.
... ti ricordi il detto del dopoguerra dei stranieri su noi Italiani ? METTI 10 Italiani e NON fai una unità. Luca noi siamo dominati da un eternità storica che si perde nel tempo, non siamo e mai saremo dominatori. quello che abbiamo è quello che ci meritiamo. igor da Trieste.

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi