*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

mercoledì 13 ottobre 2010

Precari senza pensione: i sindacati dove sono?

Antonio Mastrapasqua, Presidente INPS:
"Se dovessimo dare la simulazione della pensione ai parasubordinati rischieremmo un sommovimento sociale".


La dichiarazione rilasciata a margine di un convegno dal Presidente INPS ha innalzato un piccolo polverone: piccolo, perché i principali mass media - quelli della casta, per intenderci - non hanno ovviamente proferito parola, e la notizia è stata discussa solo dai liberi blogger del cyberspazio: l'abbiamo riportata anche noi, perché sono quelle notizie che la gente deve sapere, anche se in realtà si tratta della classica "scoperta dell'acqua calda", in quanto la legge che regola il trattamento previdenziale, anche se nessuno conosce, è disponibile per tutti; certo, siamo tutti poco avvezzi a preoccuparci per il futuro da pensionati, che dai giovani è percepito come fosse lontano secoli, e volte viene da chiedersi se veramente ci toccherà. Ma approfittiamo di questa vicenda per porci alcune domande, che sorgono - o dovrebbero sorgere - spontanee: la legge che regola il trattamento previdenziale viene stabilita dal governo: che giustamente ha ci aumentato gli anni di lavoro necessari per conseguire la pensione (a loro bastano due anni e mezzo) e ha ridotto ai minimi termini l'importo delle stesse, penalizzando particolarmente precari e chi lavora con la partita IVA. Dopotutto, lo Stato è senza soldi, e certamente non potevano essere tagliate le oltre 600.000 auto blu circolanti, o i privilegi e i vari sprechi dei parlamentari. Il governo dovrebbe lavorare per i cittadini, ma sappiamo bene che così non è, e con una "logica fuori da ogni logica", possiamo pure comprendere che il governo cerchi di nascondere le proprie malefatte, ed è incredibile come ci riesca anche quando queste sono scritte nero su bianco sugli atti ufficiali. Voi, sinceramente, sapevate che i milioni di italiani che sopravvivono con contratti precari praticamente non avranno una pensione? Voi sapevate che la pensione di chi ha la partita IVA non basterà nemmeno per pagare le bollette? Se lo sapevate, fate parte di una risicata minoranza di italiani. Viene da chiedersi dove siano le forze d'opposizione e i sindacati, incapaci di reagire e di costituire reale opposizione e resistenza alla maggioranza: i temi che affrontano sono lontani anni luce dai problemi della gente, e dimostrano un livello di inconsistenza tale da sembrare impossibile che sia dovuto a involontaria inadeguatezza, e non da una sorta di complicità.



Anonimo ha detto...

ANCORA CREDETE AI SINDACATI, LA PREOCCUPAZIONE LORO E' SOLO QUELLA DI PROCURARSI UNA POLTRONA E NE ABBIAMO QUALCHE ESEMPIO.
SI DOVREBBERO IMPACCHETTARE CON BERLUSCA E SOCI E SCATCARLI NELLA FOSSO DELLE FILIPPINE.

Nome

Email *

Messaggio *