sentenza: dire "Vergognatevi" ai politici non è reato


A Marzo, a Conegliano ( Veneto ) il giudice Angelo Mascolo ha stabilito, attraverso una sentenza, che dire " Vergognatevi " ai politici non costituisce reato, in quanto tale termine o epiteto non rappresenta ingiuria e neanche offesa: nel caso oggetto del giudizio si trattava di presunta offesa all'onore del consiglio comunale cui lo sfogo era stato rivolto dalla cittadina Ada Stefan. Il caso, chiaramente per la cronaca, vuol rappresentare una puntualizzazione giurisprudenziale per i lettori, perchè è abbastanza notorio  che dire " Vergognatevi " ai nostri politici non sortisce alcun effetto pratico, trattandosi di gente che ormai non ha più alcuna vergogna di niente.

Commenti

Post popolari in questo blog

DOSSIER: La famiglia più potente del mondo: i ROTHSCHILD

Incredibile, il neosindaco Raggi contesta i debiti del Comune di Roma!

Non si può pensare ai migranti come ad un problema di "degrado" o di spesa!