Massimo Calearo, soprannominato "il falco di confindustria":


Quando guidava Finmeccanica, Calearo ha fatto scioperare ad oltranza i metalmeccanici per pochi spiccioli: aveva puntato i piedi e non cedeva di un millimetro, mostrando i muscoli agli operai del settore metalmeccanico, il principale compartimento nazionale, proponendo loro un rinnovo contrattuale da fame.

Alle ultime elezioni, Calearo è stato candidato nelle fila del PD: probabilmente, per i grandi gruppi industriali che spesso considerano meno che "numeri di matricola" i loro dipendenti, la sua presenza nel "partitone" di centrosinistra costituiva una "garanzia"... la garanzia che il PD non sta certo dalla parte dei lavoratori. Ma per scoprire questo, in definitiva, non era neppure necessario candidarlo...


Commenti

Post popolari in questo blog

DOSSIER: La famiglia più potente del mondo: i ROTHSCHILD

Non si può pensare ai migranti come ad un problema di "degrado" o di spesa!