Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

venerdì 3 settembre 2010
A pochi giorni dalla sua morte, non abbiamo intenzione di "dargli addosso" o mancare di rispetto al "Presidente emerito" Francesco Cossiga; tuttavia, assistendo alla classica "beatificazione post mortem" sentiamo l'esigenza di ricordare Cossiga anche per alcune sue dichiarazioni.


<<movimento con agenti pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino le città. Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto della polizia. Le forze dell'ordine dovrebbero massacrare i manifestanti senza pietà e mandarli tutti all'ospedale. Picchiare a sangue, tutti, anche i docenti che li fomentano.>>



Nonostante la gravità di certe dichiarazioni, ci teniamo a sottolineare il fatto che, se non altro, Cossiga ha, in qualche modo, reso pubbliche queste vicende: viene da pensare quante questioni di questo tipo, invece siano capitate e sicuramente capiteranno, nell'ignoranza generale.


Da evidenziare, inoltre, come queste dichiarazioni siano passate nell'assoluto silenzio generale: in una "vera" democrazia non sarebbero passate nell'indifferenza generale, sarebbe stata senz'altro aperta un'inchiesta, e magari qualche magistrato ne avrebbe voluto sapere di più... in una vera democrazia, quindi non in Italia.

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Grande Cossiga!! L'ho sempre pensato che era il migliore!!

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi