Help

Help
Se apprezzi il nostro lavoro, aiutaci a rinnovare il blog

Post più popolari

Powered by Blogger.
*** Clicca su "follow" per iscriverti agli aggiornamenti Facebook di Alessandro Raffa, portavoce di nocensura.com: in caso di problemi o di censura, resterai in contatto con noi! Clicca QUI per iscriverti alla nostra pagina Facebook. Siamo presenti anche su twitter: http://twitter.com/nocensura e su Google Plus: http://plus.google.com/+nocensura

Cosa ti spaventa di più in questo momento?

domenica 13 marzo 2011

A bolzano le mamme più prolifiche, in Sicilia le più giovaniLe donne italiane che fanno piu' figli, vivono nella PA di Bolzano, dove si registra un tasso di fecondita' totale (ovvero il numero medio di figli per donna) pari a 1,61, il valore piu' alto in Italia (1,5 figli per le italiane; 2,6 per le straniere) contro un valore medio nazionale di 1,42 dati 2008.
Pari alla media nazionale, eta' media al parto (31,1 anni). In Sicilia pero' sta un altro record, quello delle mamme piu' giovani dello stivale, la cui eta?si attesta ai 30,3 anni, anticipando di quasi 1 anno la media nazionale gia' descritta. Il rovescio della medaglia? I record al negativo delle due regioni: nella PA di Bolzano i cittadini hanno molti problemi con l'alcol; mentre i siciliani vincono il podio sedentarieta'.
 Per quanto riguarda infatti la pratica di sport in Sicilia, il 13,8% della popolazione dai 3 anni in su lo pratica in modo continuativo - percentuale minore in Italia (contro un valore medio italiano di 21,6%); il 16% fa qualche attivita' fisica contro il 27,7% degli italiani, mentre il 61,8% non ne pratica affatto - percentuale maggiore in Italia (40,2% media nazionale).
Nella PA di Bolzano i consumatori di alcol sono il 76%, la quota maggiore in Italia, contro un valore medio nazionale del 68%. La prevalenza di consumatori a rischio di 11-18 anni e' pari al 33,2% dei maschi (valore medio italiano 18%) e al 33,2% delle femmine (valore medio italiano 11,4%). Si tratta del dato piu' elevato rispetto alla media nazionale per entrambi i generi.
Sono alcuni dei dati che emergono dal Rapporto Osservasalute 2010, l'"Atlante della salute nelle regioni italiane" pubblicato dall'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane che ha sede presso l'Universita' Cattolica di Roma e coordinato dal Professor Walter Ricciardi, direttore dell'Istituto di Igiene della Facolta' di Medicina e Chirurgia.
Fonte: AffarItaliani
Condividi su Facebook

0 commenti:

I migliori libri di contro-informazione. La verità ci renderà liberi

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

cerca sul blog

Caricamento in corso...

Archivio articoli

Gli articoli sono ordinati in ordine cronologico; (i più recenti in cima) clicca sul titolo per aprire l'articolo

Blog Archive


Apprezzi il nostro lavoro? Aggiungi il nostro logo al tuo sito!

Lettori fissi