domenica 12 ottobre 2014

Renzi aumenta l'Iva sul pane e la riduce per i proprietari degli yacht!

Renzi aumenta l'Iva sul pane e la riduce per i proprietari degli yacht

Renzi diventa un "Robin Hood" al contrario: vuole aumentre l'Iva su pane, latte e zucchero, ma l'ha già ridotta ai ricchi proprietari di yacht


Nelle pieghe del decreto "Sblocca Italia" del Governo c'è una norma, che fa a pugni con tutti i discorsi che Matteo Renzi ha fatto, sin dal suo insediamento. Il Presidente del Consiglio si è sempre rivolto ai cittadini dicendo che i sacrifici, necessari per rispettare i parametri imposti dall'Unione Europea, debbano essere distribuiti affinché le fasce di popolazione con redditi più alti diano il maggiore contributo. Spulciando le norme del cosiddetto decreto "Sblocca italia" si legge della riduzione dell'Iva al 10% per i cosiddetti "Marina resort"; questi sono porzioni dei porti destinate al pernottamento dei turisti all’interno delle propri e unità ed è stata inserita, ha detto il governo, per "rendere più appetibile la sosta presso gli ormeggi in transito italiani e far rientrare nelle nostre acque una parte delle 40.000 imbarcazioni fuggite all’estero per le politiche repressive del Governo Monti”.
In pratica si tratta di fare uno sconto ai proprietari di yacht e catamarani, i quali hanno il problema di arrivare e fine mese. In un momento in cui si parla di mettere mano alle aliquota Iva, con particolare riferimento a quelle ridotte relative ai beni di prima necessità come pane, zucchero e latte, questa norma fa salire il sangue alla testa alla popolazione sempre più sotto l'effetto di uan crisi che non finisce di mordere. 


Sui social network numerosi sono i commenti critici al provvedimento del governo Renzi: Massimo, ad esempio scrive: "Sbloccare l'Italia per Renzi vuol dire fare sconti e dare servizi a chi può permettersi una barca...questo mentre noi comuni mortali fatichiamo a pagare una TASI maggiore della vecchia IMU!!" e Cesare si sfoga affermando : "Infatti aumentano l'iva sui prodotti alimentari di prima necessità... Non ho parole, solo insulti!".


Fonte: net1news.org

Nome

Email *

Messaggio *