giovedì 24 luglio 2014

Altro che CALIFFO... chiamiamolo CIA-LIFFO! - DOSSIER

A cura dello Staff di nocensura.com
 
Foto: Visto che mi sono arrivate più richieste di chiarimento, faccio alcune precisazioni in merito al califfato... il fatto che venga chiamato "ISIS", "ISIL" e talvolta semplicemente "califfato" genera confusione in molte persone. 

il Califfo Al Baghdadi ed i suoi uomini hanno creato una specie di stato islamico, nel territorio di IRAQ e SIRIA. (vedi la mappa)

Questa sottospecie di Stato, sarebbe un "califfato", ovvero una forma di governo dove comanda il califfo. 

Califfo è il termine impiegato per indicare il "Vicario" o "Successore" di Maometto alla guida politica e spirituale della Comunità islamica.

Questo "califfato" viene chiamato ISIS o ISIL sigle che in inglese significano:

"Stato Islamico dell'Iraq e della Siria" - "Stato Islamico dell'Iraq e del Levante".

QUANDO SENTITE I MEDIA PARLARE DI ISIS O DI ISIL , SI RIFERISCONO COMUNQUE AL CALIFFATO; CHE IN REALTA' è UN CIA-LIFFATO... visto che il califfo altro non è che un agente CIA.

Se volete saperne di più, non perdetevi questo articolo:

Altro che Hamas: Israele dovrebbe fermare il Califfo
http://www.nocensura.com/2014/07/altro-che-hamas-israele-dovrebbe.html

Che è il seguito di questo:
"Califfo Al Baghdadi: cosa bolle in pentola? IMPORTANTE!"
http://www.nocensura.com/2014/07/califfo-al-baghdadi-cosa-bolle-in.html

Sono 2 miei articoli ricchi di approfondimenti (link ad altri articoli)

Interessante anche questo video di David Icke: http://www.nocensura.com/2014/07/david-icke-2014-isis-linizio-della.html

Alessandro Raffa
Califfo Al Baghdadi e dintorni: alcuni chiarimenti

Visto che mi sono arrivate più richieste di chiarimento, faccio alcune precisazioni in merito al califfato... il fatto che venga chiamato "ISIS", "ISIL" e talvolta semplicemente "califfato" genera confusione in molte persone.

il Califfo Al Baghdadi ed i suoi uomini hanno creato una specie di stato islamico, nel territorio di IRAQ e SIRIA. (vedi la mappa)

Questa sottospecie di Stato, sarebbe un "califfato", ovvero una forma di governo dove comanda il califfo.

Califfo è il termine impiegato per indicare il "Vicario" o "Successore" di Maometto alla guida politica e spirituale della Comunità islamica.

Questo "califfato" viene chiamato ISIS o ISIL sigle che in inglese significano:

"Stato Islamico dell'Iraq e della Siria" - "Stato Islamico dell'Iraq e del Levante".

QUANDO SENTITE I MEDIA PARLARE DI ISIS O DI ISIL , SI RIFERISCONO COMUNQUE AL CALIFFATO; CHE IN REALTA' è UN CIA-LIFFATO... visto che il califfo altro non è che un agente CIA.

Se volete saperne di più, non perdetevi questi articoli:


Altro che Hamas: Israele dovrebbe fermare il Califfohttp://www.nocensura.com/2014/07/altro-che-hamas-israele-dovrebbe.html

Che è il seguito di questo:

"Califfo Al Baghdadi: cosa bolle in pentola? IMPORTANTE!"http://www.nocensura.com/2014/07/califfo-al-baghdadi-cosa-bolle-in.html

Sono 2 miei articoli ricchi di approfondimenti (link ad altri articoli)

Interessante anche questo video di David Icke: 
http://www.nocensura.com/2014/07/david-icke-2014-isis-linizio-della.html 
- - - - -

AL BAGHDADI: PIU' CHE UN "CALIFFO"... E' UN "CIA-LIFFO"


IL CALIFFO? CHIAMIAMOLO CIA-LIFFO! ESATTAMENTE COME BIN LADEN, LAVORAVA PER LA CIA... ED è STATO ADDESTRATO DAL MOSSAD (i potentissimi servizi segreti israeliani)

MA GUARDA I CASI DELLA VITA! Ha fondato uno stato islamico nel territorio di Iraq e Siria, cosa che non avrebbe mai potuto fare se non fosse stato defenestrato Saddam e se le truppe di Assad non fossero sfiancate da una guerra che è costata la vita a 170.000 persone...

Bashar Assad premiato da Napolitano
COME MAI GLI USA SI PREOCCUPANO DI ASSAD, CHE SOLO POCHI ANNI FA VENIVA ELOGIATO IN TUTTO IL MONDO (e fu persino premiato dal "nostro" Napoletano) COME "ESEMPIO DI LAICITA'" IN UNO STATO ARABO MA NON SI PREOCCUPANO DI QUESTO FINTO ESAGITATO CHE STA RECITANDO UN COPIONE BEN PRECISO???

LO SAPETE CHE IL CIALIFFO E' RIUSCITO AD OTTENERE PERSINO 40 KG DI MATERIALE NUCLEARE??? E HA PROMESSO "UN ATTACCO MOLTO PIU' PESANTE DELL'11 SETTEMBRE"... ed è di questa opinione anche Dick Cheney, membro di spicco dell'amministrazione Bush all'epoca dei fatti delle torri gemelle. Il califfo e Cheney prevedono lo stesso scenario... cosa che deve far pensare e sopratutto, preoccupare.
- - - - -

Edward Snowden:  "IL CALIFFO AL BAGHDADI, LEADER ISIS ADDESTRATO DAL MOSSAD"


Il seguente articolo è stato pubblicato da moroccantimes.com e tradotto in italiano da Massimo Micaletti per radiospada.org:

Edward Snowden, in passato agente per la CIA e l’NSA, ha rivelato che il leader dell’ISIS (Islamic State of Iraq and Syria) Abu Bakr Al Baghdadi è stato addestrato in Israele.

Snowden ha aggiunto che la CIA ed i Servizi segreti britannici hanno collaborato col Mossad israeliano per creare un’organizzazione terrorista capace di attrarre tutti gli estremisti del mondo in un unico posto, usando una strategia chiamata “il nido di calabroni”.

La strategia “del nido di calabroni” punta a condurre tutte le più gravi minacce in un unico posto, per tracciarle e soprattutto per scuotere la stabilità dei Paesi arabi. L’agente NSA ha rivelato che il Califfo dell’ISIS Abu Bakr Al Baghdadi fu sottoposto ad un intenso addestramento militare nel Mossad. Oltre a ciò, Al Baghdadi ha studiato comunicazione e tecniche di oratoria al fine di attirare “terroristi” da tutti gli angoli del mondo.

Il Centre for Research on Globalization (CRG), un’organizzazione indipendente no profit che ha sede in Quebec, Canada, e si concentra sulla ricerca e sui media, ha anch’essa riportato questa notizia, aggiungendo che “tre Paesi hanno creato un’organizzazione terrorista che è in grado di attrarre tutti gli estremisti del mondo in un posto solo”, usando la citata strategia “del nido di calabroni”.

E’ stato riferito che Snowden abbia detto “La sola strategia per la protezione dello Stato ebraico è creare nemici vicino alle sue frontiere”.

Al momento, Snowden è ancora bloccato nell’area internazionale di un aeroporto russo a Mosca, in quanto il suo passaporto è stato recentemente revocato.
- - -

ALCUNE NOSTRE CONSIDERAZIONI CIRCA LE RIVELAZIONI DI SNOWDEN citate nell'articolo sopra.

Premessa: molti blogger di controinformazione internazionali e analisti della situazione internazionale nutrono forti dubbi circa la natura del "personaggio" Snowden: che potrebbe essere un "falso dissidente", un "gatekeeper", messo li dal sistema stesso per conquistare la fiducia della parte di opinione pubblica "anti-sistema" e depistare le opinioni, miscolando verità e menzogne. Questo tipo di accuse, c'è da dire, vengono rivolte un po' a tutti i personaggi controversi che sembrano opporsi al sistema, e in molti casi i sospetti sono fondati. Circa il caso Snowden, non siamo in grado di dirvi se è o meno uno di questi. Certamente, alla luce dei fatti, possiamo affermare che non ha rivelato niente di "nuovo" ne di "sensazionale": esattamente come Wikileaks. Le rivelazioni di Snowden hanno confermato ciò che negli ambienti della contro-informazione era risaputo da tempo: come il fatto che la NSA sia solita spiare i governi di mezzo mondo e milioni di cittadini. E' almeno dal 1997, quando fu reso noto al mondo dell'esistenza del progetto Echelon, che sappiamo con certezza che la NSA intercetta le comunicazioni dell'intero pianeta. Niente di nuovo sotto il sole. Così come i cable di Wikileaks non hanno portato alla luce niente di particolare, nonostante tutto il clamore che l'organizzazione ha suscitato. E proprio questo clamore mediatico - sia nel caso di Snowden, che in quello di Assange - porta a pensare che non rappresentino un pericolo per il sistema. 

Gli uomini che hanno reso testimonianze realmente scomode, non solo non hanno avuto nessuna visibilità mediatica, se non per screditarli, in alcuni casi. Ma hanno sempre fatto una brutta fine. E' il caso di Phil Schneider, per citare un caso abbastanza eclatante. Ha parlato dell'esistenza di numerose basi sotterranee negli Stati Uniti, e ha parlato addirittura di alieni. Potete leggere qui un ampio articolo sulle sue rivelazioni.

Le sue rivelazioni sono molto "pesanti", tali che la maggioranza delle persone che le leggeranno penseranno immediatamente che siano tutte "minchiate". E non vogliamo in questa sede entrare nel merito delle sue rivelazioni: se ha detto la verità, o se ha inventato tutto di sana pianta, non possiamo saperlo, e ci asteniamo da esprimere giudizi. Chi si informa in merito (a parte l'articolo segnalato, sul web c'è copioso materiale, specie in inglese) si faccia una propria idea. Quello che possiamo affermare con certezza è che come ingegnere e geologo ha lavorato per il governo americano, in ruoli molto delicati, e che è stato trovato morto strangolato nella sua abitazione. E che le sue rivelazioni non hanno avuto il minimo risalto sui mass media.

Oppure il caso di Aaron Russo, noto produttore cinematografico e businessman americano. Amico personale di Rockfeller, rimase shoccato dalle confidenze che gli fece il suo amico, e decise di rivelarle al mondo. Pochi mesi prima degli attentati dell'11 Settembre, Rockfeller gli fece uno strano discorso, che solo dopo gli attacchi alle torri riuscì a comprendere fino in fondo. Rockfeller gli parlò anche del piano di dominio mondiale dell'elite, dal microchippaggio di massa, fino alla volontà di instaurare un governo unico globale. A pochi anni di distanza dalle sue rivelazioni, Aaron Russo è morto di tumore, e molti ritengono che sia stato ucciso dalla CIA. Qualcuno obietterà: "ma come ucciso... se ha avuto un tumore!" se è per questo, ben cinque Presidenti di repubbliche sudamericane "non allineate" agli Stati Uniti, si sono ammalati di cancro, nel giro di appena 2 anni. Una "coincidenza" così singolare, da aver attirato l'attenzione persino dei giornalisti del settimanale "Panorama", che certo non sono "complottisti"...

Fermiamo qui questa lunga "premessa", che ormai è divenuta un "articolo nell'articolo", e veniamo alle dichiarazioni di Snowden in merito ai legami con il Mossad e con la CIA del califfo Al Baghdadi:

La prima parte, ovvero quella relativa al fatto che ha collaborato ed è stato addestrato dai servizi segreti israeliani ed americani, è senza dubbio vera: a dirlo non è solo Snowden, è un fatto notorio nell'ambiente, così come lo erano i legami della CIA con Osama Bin Laden, che gli americani finanziariono in chiave anti-russa ai tempi della guerra dell'URSS contro l'Afghanistan.

Quello che NON CI TROVA AFFATTO concordi, è la finalità del califfato: che secondo Snowden sarebbe, in pratica, un modo per controllare l'estremismo islamico...

Se fosse stato come sostiene Snowden, gli USA avrebbero EVITATO che nazioni come la Libia, la Tunisia, l'Egitto e l'Iraq finissero in mano a governo estremisti islamici: al contrario, avrebbero fatto in modo che in tali paesi - dove ci sono state "primavere arabe" alimentate dagli USA, che hanno finanziato e armato i gruppi "ribelli" di matrice estremista islamica - si instaurassero governi realmente democratici e atei, sia per garantire la propria sicurezza e quella di Israele, sia per incentivare realmente i gruppi estremisti a trasferirsi nel "califfato", che di fatto non è l'unica nazione guidata da fondamentalisti.

Gli USA - come illustrano dettagliatamente gli articoli di approfondimenti linkati sopra, nella prima parte di questo articolo - hanno agevolato e stanno agevolando i gruppi estremisti islamici, la Siria ne è l'esempio più eclatante e lampante.

E ALCUNI ELEMENTI PORTANO A PENSARE CHE STIANO FACENDO LO STESSO IN PALESTINA: dove se verrà spodestato Hamas, che - ricordiamolo - governa la Palestina su mandato popolare, prenderanno il potere gruppi molto, molto, molto più pericolosi, forse gli estremisti riconducibili allo stesso ISIS!

Vediamo cosa ci porta a pensarlo.

Innanzitutto:
La risposta è una, categorica: NO! IN PALESTINA NON AVVIENE *NIENTE* DI TUTTO QUESTO.

La propaganda occidentale filo-israeliana definisce Hamas quale "gruppo terrorista" poichè lanciano i razzi contro Israele, dimenticando i motivi che hanno portato alle tensioni nell'area ed il fatto che Israele stia violando i trattati internazionali, occupando abusivamente terreni che spettano ai palestinesi; con questo non vogliamo certo osannare Hamas, ma ricordare che non lanciano i razzi senza motivo, solo per odio verso Israele. Ma sopratutto vogliamo evidenziare, di ragion veduta, come ci siano gruppi molto, molto, molto peggiori: e che questi potrebbero andare al potere se dovesse cadere Hamas: 

Ad affermarlo è l'ex capo del Mossad Efraim Halevy (servizi segreti israeliani) che certo non è un anti-israeliano. Ne parla in un articolo su ibtimes dove tra le altre cose, spiega perché ritiene che Netaniahu non voglia spodestare Hamas proprio per scongiurare questo rischio.

"Hamas è sicuramente un pessimo interlocutore ma attorno c'è molto di peggio. Mi sto riferendo ai movimenti jihadisti che stanno sconvolgendo tutto il vicino mondo islamico. Già sappiamo cosa potrebbero fare alcuni di loro. Soprattutto uno di loro, l'ISIS, che ha già i suoi tentacoli nella Striscia di Gaza". (vedi articolo su ibtimes)

Siamo sicuri che l'intento di Israele e degli USA non sia, in realtà, proprio quello di fare cadere Hamas, per far finire la Palestina nelle mani di gruppi estremisti davvero pericolosi?!? 
Può sembrare una teoria assurda... ma è esattamente ciò che hanno fatto in altre nazioni del medio oriente, mediante le primavere arabe.

COME MAI USA, ISRAELE E SOCI LASCIANO CAMPO LIBERO AL CALIFFO CHE SI MACCHIA DEI CRIMINI DISUMANI SOPRA CITATI E CHE è DAVVERO UN RISCHIO PER LA PACE E LA STABILITA' DEL MEDIO ORIENTE E INVEISCONO CONTRO HAMAS?!?

MEDITATE ITALIANI, MEDITATE E NON FATEVI IMBOCCARE DALLA PROPAGANDA.......


Staff nocensura.com

Nome

Email *

Messaggio *