martedì 3 giugno 2014

Se gli interessi di big pharma vengono prima della vita delle persone...

A cura di Alessandro Raffa per nocensura.com

Da questa notte in cielo c'è un angelo in più :'-( è morta la piccola Rita, una bambina che attendeva le infusioni di Stamina... (vedi: http://www.nocensura.com/2014/06/e-morta-la-piccola-rita-lorefice.html) la lista dei morti che pesano sulla coscienza (sempre se ce l'hanno) di questa classe politica si allunga, e pare destinata ad allungarsi ulteriormente, visto che gli unici interessi che sembrano valere sono quelli delle lobby farmaceutiche.

La terapia Stamina viene osteggiata dal sistema con una ferocia inaudita: ci sono grandi interessi in ballo, hanno imbastito una macchina del fango incredibile, tale da convincere quasi tutta l'opinione pubblica dell'inutilità, se non della dannosità, del metodo stamina.

Non sono un medico, ne uno scienziato, e non ho elementi per esprimere un giudizio tecnico sul metodo stamina: ma da cittadino che si è informato, al di là dei media, affermo senza paura di essere smentito che sembrano esserci numerose evidenze circa i benefici apportati dal metodo a chi si è sottoposto alle infusioni: sono numerosi i piccoli pazienti colpiti da malattie degenerative, che teoricamente non avrebbero possibilità di miglioramento, che hanno avuto evidenti benefici, certificati anche da numerosi pediatri che non sostengono necessariamente stamina, ma che non hanno potuto che rilevare i preziosi miglioramenti avuti dai pazienti. Bambini completamente paralizzati che hanno iniziato a muovere gli arti, la testa, etc. (vedi la testimonianza di una mamma: http://www.nocensura.com/2013/12/stamina-la-testimonianza-di-una-mamma.html) e tra questi c'è anche un importante dirigente sanitario lombardo (vedi: http://informatitalia.blogspot.it/2014/04/stamina-la-testimonianza-del-direttore.html) intervistato dalle Iene, inizialmente non voleva sbilanciarsi, ma poi ha ammesso di aver avuto lampanti benefici.

I pareri dei medici non possono cancellare i DATI DI FATTO. Le decine di famiglie che da mesi lottano ferocemente per il diritto a curare i propri malati non sono certo degli "allucinati"; hanno visto e toccato con mano sensibili miglioramenti.

Se vi siete informati solo attraverso i teatrini televisivi, prima di esprimere un giudizio, informatevi anche in modo autonomo, leggete le numerose testimonianze disponibili sul web.

Poi che ci siano aspetti strani, che meritano di essere chiariti, è un altro discorso; per esempio, mi chiedo come mai Vannoni non voglia rendere pubblica la composizione delle infusioni: questione che non agevola la causa. Ci sono persone che accusano Vannoni: su questo non mi esprimo, non ho gli elementi per farlo.

La ricerca sulle cellule staminali DA SEMPRE viene osteggiata; le big pharma non investono in questo ambito, ma i risultati ottenuti da ricercatori indipendenti di tutto il mondo, che hanno fatto ricerca con mezzi scarsi, portano a pensare che le staminali potrebbero curare numerosissime patologie. Sono capaci di "rigenerare" organi e tessuti, chissà quali risultati avrebbero potuto ottenere se fosse stata fatta ricerca seriamente.

La salute - anzi, la malattia - è un business colossale, un giro d'affari di centinaia di miliardi all'anno gestito da una manciata di multinazionali (vedi il volume d'affari: http://informatitalia.blogspot.it/2014/04/ecco-i-bilanci-miliardari-delle.html) che sono legate a doppio filo con le BANCHE e indirettamente con quei poteri forti che gestiscono i governi occidentali e non solo.

Anche il "metodo Di Bella" sta subendo lo stesso trattamento (vedi: http://www.nocensura.com/2014/04/cancro-metodo-di-bella-campagna.html) E pensare che il prof. Di Bella GIA' NEGLI ANNI 70' CURAVA LE LEUCEMIE! Leggete questa testimonianza di una paziente a cui ha salvato la vita: http://www.ilgiornale.it/news/salute/vi-parlo-mia-leucemia-guarita-40-anni.html - e che ha dedicato la vita a divulgare il metodo Di Bella.

Alessandro Raffa per nocensura.com


- LEGGI ANCHE: Stamina, vaccini, big pharma, disinformazione e dintorni

- Scarica gratuitamente l'e-book Kankropoli - la mafia del cancro - di Alberto Mondini

Nome

Email *

Messaggio *