venerdì 4 aprile 2014

Fuel dumping solo su grandi aerei intercontinentali: lo conferma anche un pilota


IN MERITO ALL'ARTICOLO "INCREDIBILE: BBC mostra un aereo che disperde fumo bianco da un tubo sull'ala!"

Dopo la diffusione del video della BBC dove si vede chiaramente un aereo che disperde copiosamente fumo bianco da un tubo ubicato sopra l'ala, i negazionisti della geoingegneria hanno affermato che si trattava di un'operazione di fuel dumping, come se questo genere di operazioni fossero "normali" e all'ordine del giorno... tutto falso!

E' il giornalista d'inchiesta Gianni Lannes a fare chiarezza in merito, con una nota con la quale spiega che il fuel dumping è un'operazione di emegenza (anche perché consiste nel gettare al vento migliaia di litri di carburante) e viene compiuta solo da aerei di grossa stazza, che devono atterrare prima del previsto: negli aerei grandi il peso di migliaia di litri di carburante infatti mette a rischio la sicurezza dell'operazione. (se un aereo deve fare una tratta breve, viene fatto un carico di carburante commisurato, ovviamente con un certo margine di sicurezza)

Di seguito la nota del giornalista d'inchieta Gianni Lannes:

Il fuel dumping è una manovra d'emergenza con la quale, in caso di necessità, può essere rilasciato il combustibile in eccesso prima di effettuare un atterraggio. La manovra non viene effettuata in nessun caso in condizioni ordinarie e viene utilizzata esclusivamente in situazioni di reale pericolo.
In genere il fuel dumping viene effettuato immediatamente dopo il decollo nel caso l'aeromobile dovesse riatterrare qualora si fosse effettuato un guasto che non permettesse di proseguire la manovra di decollo. A pieno carico infatti in caso di un atterraggio da effettuare immediatamente dopo il decollo, quando i serbatoi del cherosene sono ancora pressoché pieni e il peso eccessivo dell'apparecchio potrebbe causare un cedimento strutturale dei carrelli, si effettua la manovra del fuel dumping.

In genere gli aeromobili attrezzati per il fuel dumping sono di grandi dimensioni, mentre quelli di piccole e medie dimensioni, nei quali il peso massimo al decollo non differisce eccessivamente dal peso massimo all'atterraggio, non vengono dotati di un sistema di questo tipo. A partire dagli anni sessanta tutti gli aeromobili nei quali il peso massimo al decollo differisce per più del 5% da quello all'atterraggio devono essere dotati, secondo la vigente normativa rilasciata dal FAA, di un sistema per il rilascio del combustibile in volo.
  (Fonte: sulatestagiannilannes)


Redazione Informati

Un pilota conferma: "Fuel jumping solo su aerei grandi e voli intercontinentali"

L'immagine su Facebook la trovi QUI

Ricordate il video della BBC dove si vede un aereo rilasciare fumo bianco dall'ala?

Qualcuno ha gridato alla bufala, dicendo che si trattava di "fuel jumping" ... che è una PROCEDURA D'EMERGENZA prevista SOLO su aerei di grossa taglia (INTERCONTINENTALI) e a pieno carico di carburante (se devono atterrare prima del previsto, il peso dei migliaia di litri di carburante sarebbero un pericolo) negli aerei di dimensioni inferiori, destinati a tratte nazionali o continentali, la procedura NON è nemmeno prevista!

LEGGI L'ARTICOLO: Altro che "fuel dumping": questa è geoingegneria!  -  http://informatitalia.blogspot.com/2014/04/altro-che-fuel-dumping-questa-e.html - (vedi la "nota tecnica" a cura del giornalista d'inchiesta Gianni Lannes)

L'UNICA "BUFALA" SONO COLORO CHE GRIDANO ALLA BUFALA (sulla base di personali "presunzioni", privi di competenze e conoscenze tecniche, e spesso senza approfondire minimamente)

La testimonianza in oggetto è stata rilasciata sul profilo di Alessandro Raffa di nocensura: https://www.facebook.com/alessandro.raffa/posts/10201285267128808?stream_ref=10


Redazione Informatitalia

Fonte: http://informatitalia.blogspot.com/2014/04/altro-che-fuel-dumping-questa-e.html  e  http://informatitalia.blogspot.com/2014/04/un-pilota-conferma-fuel-jumping-solo-su.html

Nome

Email *

Messaggio *