domenica 16 febbraio 2014

E' ufficiale: alcune terapie antitumorali favoriscono la metastasi!


Nonostante le big pharma che propongono la Chemioterapia quale cura per il cancro di fatto ostacolino la ricerca sulla materia, come avviene per gli OGM, cellule staminali e molto altro (la ricerca costa moltissimo, e le lobby finanziano solo le ricerche utili per i loro scopi, mettendo a libro paga i migliori ricercatori) emerge sempre più chiaramente la natura DANNOSA di certe cure:

Di seguito l'articolo dell'agenzia di stampa AGI:
(AGI) - Washington, 8 feb. - Quando si lotta contro il cancro, le terapie mirano a uccidere il tumore primario e a prevenire la metastasi. Ma adesso un nuovo studio pubblicato sulla rivista 'Science' ha scoperto che un trattamento per il tumore al seno che blocca l'integrina beta 1 puo' causare metastasi in certi pazienti. Dai test effettuati in vitro da un team di ricercatori dell'olandese Leiden University e' emerso che inibendo l'integrina nelle linee cellulari del cancro al seno chiamate Tnbc, le cellule acquisiscono la capacita' di migrare individualmente. E se iniettate nei pesci zebra, le cellule Tnbc carenti di beta 1 si diffondono meglio e piu' lontano delle Tnbc normali mentre quando impiantate nei topi generano piu' metastasi polmonari. Risultati che suggeriscono che le integrine beta 1 potrebbero non essere una strategia efficace universale per il trattamento del cancro al seno. .

Fonte: agi.it

Vedi anche: La chemioterapia può stimolare il cancro: la scoperta dei ricercatori USA del 29/01/2013 e Cancro, Nature: “Chemioterapia può rendere immune il tumore alle terapie” del 07/08/2012  

Cancro - le cure proibite - di Massimo Mazzucco (luogocomune.net)

Nome

Email *

Messaggio *